Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Focus sul mercato mondiale di lamponi, more e ribes rosso

Il mercato dei lamponi ha vissuto settimane difficili. I prezzi erano su un livello elevato, ma dopo Pasqua sono diminuiti a causa dell'aumento dei volumi. Nel frattempo sono apparsi sul mercato i primi lamponi olandesi e belgi. Anche le more hanno sperimentato un momento difficile a causa delle carenze sostanziali del raccolto spagnolo. Queste carenze sono state colmate con i prodotti messicani. La fornitura dal Messico centrale è andata bene. La stagione del ribes rosso olandese si è ormai conclusa. E' stata una campagna soddisfacente con buoni volumi. Il ribes rosso attualmente sul mercato proviene dal Cile, ma la qualità è in calo e ciò significa che questa stagione finirà presto.

Paesi Bassi: mercato dei lamponi in flessione e carenza di more
"Sul mercato dei lamponi abbiamo vissuto settimane molto difficili, ma dalla settimana dopo Pasqua abbiamo notato l'arrivo di più volumi - afferma un commerciante olandese di piccoli frutti - Fino a Pasqua i prezzi sono stati molto alti, ma dopo Pasqua il volume è aumentato e il prezzo è diminuito. Qualitativamente, i lamponi del Marocco e del Portogallo sono migliori rispetto a quelli della Spagna".

"Inoltre, notiamo una grande carenza di more. Il raccolto spagnolo ha subito una riduzione che spesso è stata compensata con il prodotto messicano spedito per via aerea. La formazione dei prezzi delle more è molto stabile, contro un calo regolare del mercato - ha continuato il commerciante - I coltivatori olandesi di ribes rosso hanno avuto una stagione regolare, con volumi che alla fine non hanno riscontrato problemi. La qualità delle bacche cilene che sono ora sul mercato comincia comunque a diminuire, ponendo fine a una lunga stagione".

Belgio: la popolarità di lamponi e more continua ad aumentare
La stagione dei piccoli frutti belgi è iniziata in aprile. In particolare, quella dei lamponi è iniziata all'inizio del mese e quella delle more a metà aprile. Negli ultimi anni la popolarità dei lamponi è aumentata notevolmente. Tale crescente popolarità si riflette anche nell'aumento della superficie coltivata della più grande cooperativa del Belgio. La varietà principale rimane la Kwanza. "Questa varietà si caratterizza non solo per il suo gusto delizioso, ma anche per i suoi frutti rossi e sodi, la sua disponibilità e il suo lungo periodo di conservazione. Ciò li rende adatti anche all'esportazione".

Negli ultimi anni è aumentata considerevolmente anche la popolarità delle more. I dati recenti della società di ricerca GFK mostrano che negli ultimi 5 anni il consumo di more in Belgio è aumentato del 59%.

Germania: domanda moderata e prezzi alti
In Germania il mercato dei piccoli frutti si trova in una situazione di stallo, secondo un importatore. Nel periodo precedente la Pasqua la domanda di lamponi e more ha mostrato una crescita, ma nell'ultima settimana la richiesta è diminuita significativamente. "Con questo freddo la gente ha poca voglia di piccoli frutti", conclude l'importatore. Attualmente la maggior parte dei frutti di bosco proviene dalla Spagna, dal Portogallo o dal Marocco e sul mercato ci sono gli ultimi lotti rimasti dal Cile. "L'offerta di lamponi in particolare è più che adeguata. Normalmente il livello dei prezzi viene regolato verso il basso subito dopo Pasqua, ma quest'anno tale adeguamento si farà attendere".

Italia: prezzi elevati per le more
In generale, in Italia si consumano more, lamponi e ribes rosso, nonostante le temperature più invernali che primaverili. Un operatore del nord d'Italia riferisce che il riber rosso proviene dal Cile, ma vi è anche del prodotto conservato di coltivatori in serra olandesi. Il prezzo medio è sui 19-20 euro/kg all'ingrosso. Per lo più il riber rosso viene acquistato dalle pasticcerie. Per le more la richiesta è più alta dell'offerta. Il prezzo è alto, sui 20 euro/kg. Il prodotto proviene dal Messico, ma stanno arrivando le prime more dalla Spagna. Sul fronte lamponi, comincia ad arrivare nei mercati all'ingrosso il prodotto di Marocco, Spagna e Portogallo. Il prezzo si aggira sui 15 euro/kg.

Un produttore siciliano riferisce che quest'anno la stagione sembra essere iniziata nel migliore dei modi in termini di quantità e qualità del prodotto. "Anche le performances commerciali sono piuttosto interessanti al momento. Alle nostre latitudini è possibile coltivare piccoli frutti per quasi tutto l'anno".

La prima fase della campagna di more e lamponi di un'azienda della Basilicata è terminata nell'ultima decade di marzo, ma nelle prossime settimane e con le nuove fioriture si ritornerà nuovamente a raccogliere. "Abbiamo iniziato con la vendita dei lamponi lo scorso novembre ma grazie alle produzioni scalari, riusciamo a essere presenti sui mercati per circa 7 mesi l'anno, fino a giugno inoltrato".

La campagna dei lamponi in Campania comincerà all'inizio di maggio, mentre la raccolta delle more è prevista intorno alla metà di maggio. I volumi di produzione non sono abbondanti ma le richieste di piccoli frutti sia in Italia che all'estero sono elevate. I Paesi esteri che apprezzano molto berries italiane sono soprattutto Germania, Svizzera, Austria e Paesi dell'Est.

Spagna: 25% di lamponi in meno
In Spagna i lamponi hanno patito il maltempo nei primi mesi dell'anno. Finora le rese in Spagna sono state inferiori di circa il 25%. Tuttavia, i prezzi sono rimasti accettabili e senza grandi fluttuazioni perché la domanda è rimasta stabile. La settimana scorsa il prezzo medio dei lamponi pagato ai coltivatori è stato di 5,81 euro/kg.

Polonia: export lamponi in calo per mancanza manodopera, aumento della concorrenza e flessione dei prezzi
In Polonia nei primi nove mesi del 2020 i lamponi e le more hanno mostrato il maggiore aumento delle vendite nelle esportazioni polacche. Le esportazioni di bacche sono aumentate del 42% rispetto al 2019 e hanno raggiunto 23,4 milioni di dollari. Tuttavia, la crescita del reddito da esportazione è stata guidata principalmente dall'aumento dei prezzi di esportazione dei lamponi nel 2020, mentre le esportazioni stesse sono cresciute solo del 14%. La Polonia era solita esportare molti più lamponi freschi, ma negli ultimi anni la mancanza di manodopera, l'aumento della concorrenza e il calo dei prezzi sul mercato globale hanno ridotto il volume delle esportazioni. E' ancora troppo presto per dire come saranno i volumi nella prossima stagione. Tuttavia, è possibile che il freddo abbia danneggiato alcuni frutti.

Stati Uniti: scarsa disponibilità di more
Negli Stati Uniti c'è stata una carenza di more. Secondo un commerciante californiano, il clima fresco ha rallentato il raccolto. "Siamo in attesa di volumi maggiori, ma c'è un ritardo di circa 2 settimane". Un commerciante dell'Illinois sostiene che i cambiamenti di varietà stiano influenzando anche la disponibilità delle more. "Le more Tupy hanno avuto una resa inferiore per alcuni anni, il che ha ridotto la superficie coltivata. In alcune zone, la coltivazione di Tupy è terminata presto. Inoltre, alcune altre varietà non stanno producendo come dovrebbero". Oltre al Messico, sono disponibili anche le more del Guatemala.

Le forniture di lamponi dal Messico centrale stanno andando bene. "Molti pensavano che i prezzi sarebbero diminuiti con l'aumento dei volumi, ma la domanda è eccellente", dice un commerciante. Oltre al Messico, c'è anche qualche coltivazione a Oxnard, in California, ma non è ancora decollata del tutto. I prezzi dei lamponi sono molto stabili, intorno ai 20 dollari. I volumi in arrivo stanno aumentando, ma il prezzo dovrebbe rimanere intorno ai 20 dollari. Tuttavia, la quotazione dei lamponi può scendere a seconda di ciò che il Messico centrale e la California meridionale possono fornire. Il picco della fornitura dovrebbe arrivare questa settimana, ma i ritardi potrebbero cambiare la situazione.

Per quanto riguarda il ribes rosso, il Cile lo spedisce in Nord America a gennaio-febbraio. Poi, tra febbraio e giugno non si trova molto prodotto sul mercato, dato che è stagionale. In estate ne arriva qualche quantità dal nord-ovest del Paese.

Australia: i lamponi hanno mostrato una notevole crescita negli ultimi anni
Secondo Berries Australia la categoria Rubus (lamponi, more e altre bacche) è sicuramente quella che sta mostrando la crescita maggiore tra i piccoli frutti australiani, ma continua a essere una categoria più piccola rispetto a quella di fragole e mirtilli. Il direttore esecutivo dell'organizzazione afferma: "I lamponi hanno registrato una crescita fenomenale negli ultimi anni, hanno più che raddoppiato il loro valore negli ultimi tre anni. Le more sono le nuove arrivate sul mercato con una crescita esponenziale negli ultimi anni, ma dobbiamo ricordare che hanno iniziato con una base molto piccola".

Secondo Horticulture Statistics Handbook, il valore della categoria delle bacche è aumentato dell'11% da giugno 2020 a 1,04 miliardi di dollari. Lamponi, more e altre bacche sono aumentati del 4% in termini di valore, fino a 216 milioni di dollari, mentre i volumi sono aumentati del 5%, fino a 9.932 tonnellate. Solo una quantità molto limitata viene esportata, con 13 tonnellate. Sulla base del tipo di bacca, i lamponi rappresentano il 75% del raccolto, le more il 25% e le altre bacche meno dell'1%, con un picco di offerta durante i mesi estivi.


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto