La Moldova potrebbe dipendere meno dalle esportazioni di uva da tavola in Russia

Gli esperti delle varie associazioni moldave di uva da tavola si augurano che il clima di quest'anno sia più favorevole di quello dei due anni precedenti, perché avrebbe un impatto positivo sulla qualità dei prodotti, sui volumi e sulla organizzazione delle loro esportazioni.

Ci sono i presupposti per essere ottimisti: durante l’inverno e nel marzo di quest'anno, la situazione nei campi (riserve di umidità nel suolo, sviluppo dei cespugli, contesto fitosanitario) è stata decisamente migliore rispetto a un anno prima. Tuttavia, gli agronomi ritengono che in questa stagione abbia senso lavorare "non per la quantità, ma per la qualità della produzione: questa è la chiave del successo".

All'inizio, la scorsa stagione è sembrata abbastanza soddisfacente per i coltivatori di uva da tavola moldavi. A causa della siccità, il raccolto è stato di sole 70.000 tonnellate circa, la quantità più bassa degli ultimi cinque anni. Ma, allo stesso tempo, nella stagione 2020/21 il rapporto produzione/esportazioni è stato migliore e i prezzi sono risultati più alti rispetto alla stagione 2019/20. Ciò ha significato che il prezzo medio dell'uva da tavola per il raccolto 2020 è stato di circa 11 leu/kg (0,65 dollari/kg) e per il 2019 - circa 8 leu/kg (0,47 dollari/kg). Di conseguenza, lo scorso anno la quantità di uva da tavola esportata è diminuita in modo significativo, ma i ricavi sono rimasti quasi al livello dell'anno precedente: nel 2020 - quasi  27 milioni di dollari, nel 2019 - circa 29 milioni di dollari.


Immagine: EastFruit

Tuttavia, per quanto riguarda l’organizzazione delle esportazioni di uva da tavola moldava, la situazione appare più tesa. La geografia delle esportazioni si è ridotta, passando da 29 a 22 Paesi. I volumi della fornitura sono diminuiti praticamente in tutti i "mercati secondari". Il calo maggiore è stato osservato nelle spedizioni in Bielorussia, Iraq, Romania e Ucraina.

A breve termine, sarebbe utile che i produttori moldavi di uva da tavola si concentrassero sul "perfezionare" la qualità della principale varietà esportata (la "Moldova"), migliorando la selezione e il confezionamento. Allo stesso tempo, dovrebbero garantire la loro presenza sui mercati tradizionali - Federazione Russa, Romania, Ucraina, Polonia durante il periodo di maggiore freschezza del frutto, da ottobre a dicembre.

Fonte: east-fruit.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto