Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

BT9: "Monitoraggio intelligente"

Azienda di controllo della catena del freddo lancia almeno quattro nuovi datalogger

E' di fondamentale importanza riuscire a monitorare i prodotti deperibili lungo la catena del freddo. BT9 ha introdotto a tal fine, nella sua gamma Xsense®, quattro nuovi datalogger per ampliare le capacità di monitoraggio: un datalogger GPRS in tempo reale, un logger BLE, un logger USB e un datalogger HiTag2™ con sensore di porta.

Il datalogger Xsense RT-2G è un dispositivo di monitoraggio in tempo reale, compatto e facile da usare, che registra la temperatura, l'umidità relativa e la posizione. Il dispositivo è ricaricabile e riutilizzabile. E' adatto per il monitoraggio di spedizioni di sola andata, spedizioni di ritorno, ultimo miglio o anche posizioni fisse. Viene fornito con una scheda SIM preinstallata e pre-attivata.

L'utilizzo è semplice. Si pianifica una spedizione nel Xsense Cloud, si assegna il logger alla spedizione, si accende il datalogger, si posiziona il logger sui prodotti da monitorare e si aspetta di ricevere le informazioni. Nel Xsense Cloud, le letture vengono aggiunte a una mappa del percorso, vengono calcolate le misurazioni e inviati automaticamente gli avvisi e le notifiche.

Il logger ha una vita operativa fino a 90 giorni e può memorizzare più di 4.300 ore di letture (a intervalli di lettura di X minuti), utile quando il dispositivo è fuori l'intervallo di copertura cellulare.

Il datalogger Xsense BT-USB-03 supporta per la connettività sia Bluetooth Low Energy (BLE) che USB. Questo datalogger consente di recuperare comodamente le letture dal logger con il proprio smartphone, tramite l'app mobile Xsense. L'app per smartphone carica le informazioni nel Xsense Cloud, dove è possibile accedere alle informazioni tramite browser, smartphone o API. Con le letture nel Xsense Cloud vengono calcolate le misurazioni e generati e condivisi automaticamente gli avvisi e le notifiche. Le informazioni sulla posizione vengono comunicate ogni volta che vengono caricati i dati.

Una bella differenza tra il BT-USB-03 e la maggior parte dei datalogger USB è che il datalogger continua a funzionare se le letture vengono recuperate tramite bluetooth. Quindi, questo registratore può essere funzionante per un lungo periodo, mentre scarica le letture per tutta la durata del logger. Questa caratteristica significa che il logger è adatto come opzione a basso costo per essere utilizzato nel monitoraggio dell'ultimo miglio o della posizione, oltre al monitoraggio delle spedizioni di sola andata.

In alternativa, è possibile recuperare le letture tramite USB sul proprio computer. Le letture vengono esportate in un report in formato Acrobat® PDF. Il processo e i vantaggi dell'utilizzo dell'opzione d’esportazione USB sono identici a quelli per il datalogger USB Xsense descritto di seguito.

Con il loro nuovo datalogger Xsense USB-01, BT9 ha preso un comune datalogger USB e ha aggiunto la sua speciale integrazione. Come la maggior parte degli altri registratori di dati USB, le letture vengono scaricate collegandole alla porta USB di un computer di destinazione e l'esportazione può essere in formato CSV o Adobe PDF.

Quello che ha aggiunto la BT9 è l'integrazione e l'automazione di Xsense. Il file PDF può essere caricato sul Xsense Cloud tramite la piattaforma Xsense, dove i contenuti verranno archiviati per la successiva visualizzazione e condivisione sull'app mobile o sul computer. Possono essere generati avvisi e misurazioni, e le notifiche verranno inviate automaticamente a tutte le parti coinvolte nella spedizione. Per garantire la conformità con gli standard di gestione dei dati, i file PDF vengono archiviati in quel Cloud.

Onde rendere il processo ancora più comodo, i file PDF possono essere inviati al server di posta elettronica Xsense, dove verranno elaborati. Invece di dover inviare file PDF a un insieme univoco di indirizzi e-mail con ogni spedizione, tutti i file PDF possono essere inviati a un unico indirizzo e-mail, dopodiché tutte le altre attività verranno eseguite automaticamente.

La BT9 ritiene che queste funzionalità aumenteranno la velocità con cui i caricatori che utilizzano datalogger USB potranno visualizzare le letture.

La serie HiTag2 del datalogger wireless RF è ora disponibile con un sensore di porta: HiTag2 Door. Il sensore è costituito da due parti, un magnete posizionato sulla porta e un interruttore sensibile al magnete, posizionato sul telaio della porta. Il datalogger può segnalare lo stato della porta socchiusa in tempo reale o alla fine di un viaggio. E' adatto per il monitoraggio dello stato delle porte nelle strutture e sui veicoli.

I datalogger HiTag2 funzionano con i gateway wireless (CU) Xsense, che leggono automaticamente i dati dai datalogger e li inviano al Xsense Cloud. I modelli HiTag2 sono disponibili anche con sensori di temperatura ambiente, sensori di temperatura a sonda e sensori di umidità relativa. Poiché sono wireless e alimentati a batteria, sono facili e veloci da installare, con una copertura fino a 100 metri.

Con questi datalogger, la BT9 offre ai clienti più scelte e un monitoraggio ancora più completo delle loro merci durante ogni fase del trasporto, per un "monitoraggio intelligente della catena del freddo".

Per maggiori informazioni:
Rob Williams
BT9
Email: robert@bt9-tech.com 
www.bt9-tech.com 


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto