La compagnia peruviana Vivero Los Viñedos raggiunge un accordo con Eurosemillas per la propagazione del mandarino Tango

La coltivazione dei mandarini Tango senza semi continua a espandersi in Perù, dove cresce l'interesse nella piantumazione di agrumi che consentiranno l’esportazione verso i mercati più esigenti.

Nella ricerca sul miglioramento genetico delle piante di agrumi, l'azienda peruviana Vivero Los Viñedos ha raggiunto un accordo commerciale con Eurosemillas, azienda spagnola leader nell'innovazione vegetale, attiva sui mercati internazionali da oltre 50 anni e, dal 1989, licenziataria esclusiva dell’Università della California. Oggi rappresenta e gestisce più di 100 varietà di specie diverse, ed è la più grande azienda spagnola in termini di reddito da brevetti.

"La pandemia ha dato un impulso al consumo di agrumi", afferma Mercedes Auris, amministratore delegato e proprietario di Vivero Los Viñedos. "I prezzi degli agrumi peruviani sono aumentati notevolmente lo scorso anno, anche sul mercato domestico. Questo ha incoraggiato i produttori peruviani a investire di più nella piantagione di agrumi per l'esportazione, e la domanda di piantine è cresciuta", dice Mercedes Auris.

"Cercavamo un miglioramento genetico che potesse offrire ai nostri clienti delle garanzie per l'esportazione, quindi da tempo cercavamo di aggiungere il mandarino Tango al nostro catalogo e finalmente ci siamo riusciti. Ora siamo autorizzati a propagare questa varietà di mandarino molto richiesta sui mercati internazionali. A seconda del clima e della posizione, raggiunge la piena maturazione nel mese di gennaio".

"Il Tango offre molti vantaggi, il più importante dei quali è che non conterrà semi in nessuna condizione di impollinazione. Inoltre, è facile da sbucciare, ha una buccia sottile, un colore arancio intenso e una polpa dal sapore delizioso. Inoltre, è supportato da forti campagne di marketing. E' una varietà altamente produttiva, con un differenziale di prezzo significativo per ogni chilo venduto nei mercati internazionali, che la rende interessante e redditizia per il produttore", afferma Mercedes Auris.

Il Perù esporta molto negli Stati Uniti e in Europa, e ha recentemente ottenuto l'accesso al Regno Unito e alla Cina, favorendo ulteriormente l'espansione della superficie destinata alla coltivazione di mandarini. "Penso che la produzione di mandarini del Perù crescerà molto, dato che il Paese sta anche cercando di piantare delle varietà che possano essere raccolte tra ottobre e gennaio", dice l'amministratore delegato di Vivero Los Viñedos.

L'azienda a conduzione familiare ha più di 26 anni di esperienza ed è considerata uno dei vivai più prestigiosi e innovativi del Perù. Si dedica principalmente alla produzione e commercializzazione di avocado, uva da tavola, ciliegie, agrumi, olive, mirtilli, melagrane e altre piante da frutto.

"Il nostro prodotto di punta è l'uva da tavola. Commercializziamo circa 3,5 milioni di piante all'anno, lavorando con prestigiosi programmi di selezione come tra gli altri ITUM, Genesis Innovation, SNFL, Sun World o ARRA. Produciamo anche circa 1,2 milioni di piante di avocado e lavoriamo con circa 300.000 piante di agrumi all'anno, con la previsione quest'anno di raggiungere il mezzo milione. L'80% di queste piante corrisponde alla varietà Tango. Il nostro portafoglio di clienti include aziende leader nel settore agroalimentare, come Camposol, Danper, Complejo Agroindustrial Beta, Vanguar o Grupo Manuelita".

Per maggiori informazioni
Lenny Carbajal Infantes
Vivero Los Viñedos
T:0056 272194 
lcarbajal@vlv.pe 
www.vlv.pe 


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto