Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Sviluppi nel mercato norvegese dalla frutta e verdura durante il 2020

Dal 2019 al 2020, il mercato della verdura fresca è cresciuto dell'1% in termini di volume, mentre per quanto riguarda la frutta fresca c'è stato un calo dell'1%. I frutti di bosco freschi hanno registrato la flessione maggiore, con ben il 21% in meno. In totale, per il 2020 si tratta di una riduzione dell'1% in termini di volume per l'intera categoria rispetto all'anno precedente.

"In Norvegia si registra un incremento nella produzione di verdure come carote, cavoli e cetrioli a scapito delle importazioni. Probabilmente ciò è legato al fatto che ora molti consumatori danno più valore alle merci prodotte in Norvegia". A sostenerlo è Tore Angelsen, di OFG.

Aumento di valore nel commercio alimentare
Dal 2019 al 2020, nei negozi alimentari norvegesi si è registrato un incremento del 14,6% nel valore di frutta fresca, bacche, verdure e patate.

La crescita maggiore è stata quella relativa alla verdura fresca, che è aumentata del 17,3%, mentre le patate e la frutta fresca sono cresciute rispettivamente del 13,7% e del 13,3%. Per i frutti di bosco freschi la crescita è stata più bassa, ma anche in questo caso si è notata una crescita in termini di valore del 4,7%.

Questo incremento di valore nella categoria è stato un po' inferiore rispetto a quello rilevato per gli alimenti nel complesso, che sono cresciuti addirittura del 17,3%. Nel 2020, la quota di frutta e verdura ha registrato, quindi, una leggera riduzione rispetto ai valori del 2019 (11% contro l'11,3% del 2019).

Nel complesso, si deve osservare il grande aumento di valore nei generi alimentari, in connessione con il grande calo delle vendite ai clienti del catering come mense, alberghi e ristoranti.

Grande aumento del valore per pomodori e mele; in calo quello delle fragole
Una conseguenza della pandemia è che più persone preferiscono le merci confezionate a quelle sfuse. Uno studio con i pomodori ha dimostrato che, a marzo 2020, c'è stato un chiaro aumento delle vendite di pomodori imballati rispetto a quelli sfusi.

Nel 2020, le vendite di fragole hanno avuto un calo significativo di 4.500 ton. Questo vale sia per il prodotto norvegese sia per quello d'importazione. Per le fragole norvegesi, il calo è stato di 2.390 ton e di 2.112 ton per quelle importate.

La pandemia causa un cambiamento nei modelli commerciali
Secondo gli operatori del settore alimentare, la frequenza del commercio è diminuita dopo la prima ondata pandemica. Più persone del solito hanno limitato il numero di visite nei negozi e il risultato è stato un aumento delle vendite di verdura e una riduzione delle vendite dei tipici beni di impulso con breve durata di conservazione, come bacche e frutta.

Secondo le nuove indagini di Nielsen, il cambiamento è avvenuto nel corso dell'anno, quindi a novembre 2020 il modello di acquisto era quasi tornato alla normalità, cioè con visite frequenti nei negozi.

Molti hanno preferito gli acquisti online. Attualmente, gli acquisti online  occupano in totale circa il 2% del mercato alimentare norvegese, mentre la cifra corrispondente dell'Europa meridionale è del 16%.

Fonte: https://frukt.no/

Photo source: Dreamstime.com 

 


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto