Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

foodextra gmbh vende frutta e verdura bio

Chi acquista biologico conosce a memoria il calendario stagionale

Sono quasi sei mesi che la Engrosmarkt di Zurigo (Svizzera) ha una nuova azienda biologica. Con il nome foodextra gmbh, il commerciante Lukas Jehle fornisce frutta, verdura e insalate, esclusivamente di produzione biologica. Vede un grande potenziale di sviluppo nel segmento biologico, nell'area urbana di Zurigo.

Nel mercato coperto di Zurigo, il gruppo Jehle è un nome conosciuto già da molti anni. Quando il collega del commercio all'ingrosso Alex Chatelain, pioniere del biologico dal 1967, si è ritirato nel settembre 2020, Jehle ha deciso di rilevare l'azienda. "La rete di distribuzione dell'azienda continuerà a operare nel mercato coperto centrale con il nome dell'azienda esistente foodextra gmbh", spiega Jehle.

In termini di assortimento, la selezione dei prodotti sarà presto ampliata per includere frutta a guscio e essiccata, nonché erbe aromatiche in vaso e tagliate. Nel prossimo futuro, questi ultimi articoli saranno acquistati dalla regione anziché dall'Italia.

Competenza di base per frutta e verdura
Secondo Jehle, il potenziale commerciale dei prodotti biologici, in particolare frutta e verdura, è tutt'altro che esaurito in Svizzera. Jehle dice: "Vedo un monopolio di due o tre retailer, con assortimento completo, che offrono circa 5.000-10.000 articoli biologici. C'è semplicemente una mancanza di competenze di base per frutta e verdura fresca. Lo stesso vale per molti grossisti che offrono anche frutta e verdura biologica. Abbiamo deciso di colmare questa lacuna del mercato".


Carciofi e arance biologiche

In qualità di amministratore delegato del gruppo, Jehle ha mantenuto per molti anni un filo diretto con i produttori italiani e il mercato all'ingrosso di Milano. Tuttavia, Jehle dice che il mercato biologico è molto più sensibile ai prodotti di origine locale, rispetto a quanto accade per il convenzionale. "Il cliente del biologico conosce quasi a memoria il calendario stagionale completo. Di conseguenza, cerchiamo di acquistare i nostri prodotti a livello regionale, ove possibile, integrandoli con prodotti importati".


Oltre alla produzione domestica, l'azienda guarda sempre più ai prodotti provenienti dai Paesi limitrofi, principalmente Italia e Francia.

Sostenibilità e consapevolezza ambientale
La clientela di foodextra gmbh è composta fino al 75% da commercianti del mercato settimanale e dal 20% da grossisti di tutta la Svizzera. La rimanente parte comprende ristoratori orientati al biologico e la ristorazione collettiva. "Riscontriamo una grande disponibilità tra i produttori locali a passare al biologico. Dal punto di vista delle vendite, il mercato del biologico è già molto favorito, soprattutto perché la sostenibilità e la consapevolezza ambientale sono questioni importanti nell'area di Zurigo".


Romanesco e sedano

Dal punto di vista commerciale, ci sono differenze fondamentali tra i mercati biologici e quelli convenzionali. "In primo luogo, il cliente del biologico è molto più tollerante quando, ad esempio, alcuni articoli o calibri scarseggiano. Inoltre, il prezzo non è necessariamente un fattore decisivo nel settore bio: non abbiamo ancora avuto importanti trattative sui prezzi con i nostri acquirenti. A quanto pare, abbiamo a che fare con due segmenti di mercato completamente diversi. Non ci avrei mai creduto prima!", conclude Jehle.


Radicchio e peperoni biologici

Per maggiori informazioni:
Lukas Jehle
foodextra gmbh
Aargauerstrasse 1a
8048 Zurigo - Svizzera
+41 44 273 25 33
foodextra@jehle-ag.ch 
www.foodextra.ch


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto