Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Una situazione estremamente precaria per l'ingrosso gastronomico a Monaco

In molte località, i grossisti e, in particolare, il settore del catering, soffrono ancora della situazione di crisi per il coronavirus. "Anche per noi, ciò significa non avere aspettative", afferma Ingo Gutekunst (a destra) in un post su Facebook. "Il mio punto di vista non è negare l'esistenza del virus, ma piuttosto focalizzare l'attenzione sulla situazione economica e generale del nostro settore".

Gutekunst afferma che la situazione sta lentamente ma inesorabilmente minacciando l’esistenza di molte imprese familiari di lunga data. "Decenni di duro lavoro per costruire un'azienda saranno stati vani? Per noi è tempo di prendere una posizione. Perché la situazione è estremamente precaria: un intero canale di vendita si è completamente fermato", spiega Gutekunst.


Ingo Gutekunst

I ristoranti e le strutture ricreative dovranno rimanere chiusi fino al 28 marzo. Non prima del 22 marzo, a seconda dell'incidenza dei contagi settimanali, potrebbero seguire ulteriori allentamenti delle restrizioni, ad es. per la gastronomia all'aperto. Gutekunst dice: "La maggior parte dei ristoratori dispone di concept riguardanti le misure igienico-sanitarie da adottate. Ciò significa che sia le aree esterne sia quelle interne degli esercizi di ristorazione potrebbero essere aperte senza problemi, in molti luoghi. Rispetto ai supermercati e alle scuole, dal punto di vista della sicurezza sono in una situazione migliore".


La sede aziendale presso il mercato all'ingrosso di Monaco.

Una serie di fallimenti
Alcuni dei suoi acquirenti all'ingrosso hanno optato per delle alternative, come i servizi di asporto o di delivery. Tuttavia, queste soluzioni provvisorie sono difficilmente redditizie, ha affermato. "Per la maggior parte, queste misure non coprono nemmeno i costi. Soprattutto nei ristoranti di lusso, i servizi di consegna o simili non sono fattibili", afferma Gutekunst, sottolineando anche il cambiamento nei comportamenti d’acquisto dei suoi clienti. "Le vendite dei crescioni speciali tendono allo zero, e lo stesso vale per gli ortaggi esotici insoliti, i ravanelli e altri ortaggi a radice".

Non c’è ancora un'evidente ondata di fallimenti, "ma sono convinto che molti vengano tenuti nascosti. Circa un terzo dei ristoratori regionali, alla fine, sarà costretta a presentare istanza di fallimento", prevede Gutekunst. "Monaco vive di turismo e, anche se i ristoranti presto riapriranno, non saranno in grado di generare un flusso normale di vendite, a causa dei requisiti e delle restrizioni in atto per i viaggi. Immagino che le conseguenze della pandemia si sentiranno ancora per uno o due anni".


Il team di Gutekunst lavora ogni giorno per i suoi clienti, in totale sicurezza.

Dal cuore
Gutekunst fa appello alla politica bavarese e nazionale. "Che questa azione riesca o meno a attirare il meritato interesse, so di parlare a nome di molti colleghi".

Per maggiori informazioni:
Gutekunst Obst & Gemüse e.K.
Ingo Gutekunst
Großmarkt München
Mobile: 0176/23542834
E-mail: info@gutekunstbringts.de 
www.gutekunstbringts.de/ 


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto