Georg Thalhammer

Zucche bio: i volumi delle importazioni dall'Egitto potrebbero raddoppiare

La stagione delle importazioni delle zucche Hokkaido biologiche è attualmente in pieno svolgimento. "Entro la fine del mese, il volume totale dall'Egitto, nostro principale paese di approvvigionamento, sarà di circa 900 tonnellate, circa il doppio rispetto allo scorso anno", afferma Georg Thalhammer (in foto), un grossista specializzato in prodotti biologici che ha la sua sede a Steinfeld, Baviera.

Thalhammer è estremamente soddisfatto di come è andata finora la stagione delle importazioni. "L'Hokkaido biologica egiziana sta improvvisamente acquisendo importanza in tutti i settori commerciali, sia nei negozi di alimenti naturali sia nei discount. Secondo me, la domanda continuerà a crescere, il prossimo anno".

Nel frattempo, ha detto Thalhammer, i volumi da commercializzare sono stati relativamente ridotti dall'inizio della stagione egiziana fino a fine gennaio. "Per questo motivo, stiamo cercando di prolungare la stagione nei prossimi anni, ad esempio fino a maggio".

Ampliamento della capacità di stoccaggio
A integrare i prodotti biologici egiziani, a metà marzo arriveranno le importazioni dal Cile e dall'Argentina. Tra la fine di aprile e giugno, verranno forniti anche i lotti spagnoli, prima che a metà luglio arrivino sul mercato le prime Hokkaido biologiche domestiche. Thalhammer afferma: "Stiamo ampliando la nostra capacità di stoccaggio delle Hokkaido bio nazionali, in modo da poter fornire gli stock tedeschi per più tempo". Finora, ha detto Thalhammer, le zucche biologiche tedesche sono andate esaurite entro Natale.

A causa dei lockdown e delle restrizioni dovute al coronavirus, il 2020 sarà ricordato come un anno assolutamente eccezionale, afferma Thalhammer. "All'inizio della pandemia, le vendite sono esplose, così come i prezzi. A marzo sono state commercializzate più zucche Hokkaido del solito".

Non solo la produzione Bioland sta godendo di una domanda crescente nei negozi di alimentari, ma anche quella delle Hokkaido certificate Demeter (biodinamico).

Butternut: difficile da coltivare, popolare tra i retailer
Sebbene l’Hokkaido rimanga di gran lunga la zucca commestibile più popolare, il grossista biologico intravede anche un certo potenziale di crescita per le altre varietà, come la Butternut. "I nostri coltivatori egiziani hanno già coltivato con successo quantità limitate di Butternut. Questa varietà di zucca ha un periodo di coltivazione più lungo, rispetto all'Hokkaido, ma è sempre più richiesta in termini di vendite".


Ecco come dovrebbe essere l'aglio selvatico autoctono in circa quattro settimane

In arrivo la campagna dell'aglio orsino locale
Oltre al business delle importazioni di zucca, Thalhammer sta cercando di commercializzare aglio orsino (altrimenti detto aglio selvatico)  di produzione locale. I primi lotti sono previsti al più tardi entro la quarta settimana di marzo.

"Si sta sviluppando un trend positivo per l'aglio orsino biologico. Quest'anno, per la prima volta, i prodotti biologici nazionali sono persino commercializzati nei discount. L'aglio orsino biologico fresco di produzione locale è molto apprezzato anche dagli acquirenti privati, nel commercio online".

Per maggiori informazioni:

For more information:
Georg Thalhammer e.K. 
Tannenweg 10
D-97854 Steinfeld   
Tel.: +49 171 534 2785
georg@georgthalhammer.com 
www.georg-thalhammer.de 


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto