Dichiarazione della San Miguel

Conclusa con successo la campagna in controstagione dell'uva da tavola

"Nelle nostre aziende peruviane di Chepén abbiamo avuto un aumento di 1.000 tonnellate nel raccolto di varietà premium. La dedizione, la competenza e l'impegno dei nostri collaboratori sono stati fondamentali per il raggiungimento di questo obiettivo" afferma Gerardo Silupu Alban, responsabile del confezionamento della San Miguel. 

"Grazie a una serie di nuovi accorgimenti e di decisioni sagge, oltre che al rispetto dei nostri rigorosi standard di produzione e qualità, la recente campagna dell'uva da tavola si è conclusa con successo, con un aumento del raccolto di 1.000 tonnellate rispetto a quello dell'anno scorso".

"Gli Stati Uniti e la Cina sono tra le principali destinazioni della nostra uva da tavola peruviana. Il gigantesco mercato asiatico fa aumentare la domanda in bassa stagione perché i consumatori richiedono uva da tavola tutto l'anno, soprattutto durante le celebrazioni del Capodanno cinese, quest'anno svoltosi il 12 febbraio".

"Un traguardo importante per l'azienda è stato quello di effettuare due campagne di uva da tavola in un solo anno: oltre alla consueta raccolta, ne è stata effettuata un'altra in autunno. E, nonostante alcune sfide climatiche durante i mesi di produzione - con temperature inferiori alla media storica - l'implementazione di una serie di misure correttive ha permesso alla San Miguel di arrivare alla stagione della raccolta con meno rischi e un miglior controllo delle epidemie".

"Alla San Miguel usiamo la tecnologia per gestire la risorsa idrica. Abbiamo sensori di umidità che ci aiutano a ottimizzare la quantità di acqua che utilizziamo per le colture. Abbiamo cambiato 400 ettari con nuovi tubi per migliorare il sistema di irrigazione. Inoltre, abbiamo due stazioni meteorologiche che ci aiutano a monitorare costantemente le condizioni meteo. Tutti questi fattori ci aiutano a ottimizzare l'uso efficiente della risorsa idrica", spiega Wilfredo Choque Ayala, vicedirettore delle attività agricole.

"Altre misure volte ad aumentare i livelli di tutte le varietà prodotte sono state l'avanzamento della potatura in autunno per migliorare i livelli di germogliamento nelle diverse varietà di uva da tavola, e l'installazione di reti anti-uccelli sul 70% della superficie coltivata: una misura che ha contribuito a tutelare la qualità del frutto e ad avere minori perdite nella produzione".

“Per quanto riguarda il confezionamento, l'uva da tavola ha un processo molto dinamico e veloce, che richiede molta manodopera specializzata. Ciò ha rappresentato un'ulteriore sfida in un anno come il 2020, quando abbiamo dovuto adottare rigorosi protocolli di sicurezza e continuare a operare con la stessa efficienza”, afferma Gerardo Silupu Alban, responsabile del confezionamento della San Miguel.

"Nella recente campagna, la San Miguel ha prodotto quattro varietà di uva da tavola premium senza semi nelle aziende di Chepén: Sweet Globe®, Sweet Sapphire®, Jack's Salute® e Sugar Crisp®. Il 74% del portafoglio comprendeva uva da tavola verde senza semi di prima qualità, principalmente Sweet Globe, la varietà più richiesta sul mercato".

Per maggiori informazioni:
San Miguel
Tel: +5411 4721 - 8300
www.sanmiguelglobal.com/en  


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto