Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Eco Farm: grandi attese per l'opera del nuovo Governo

Delusione per la campagna arance: ora si spera nel resto della frutta

"Procede a rilento la campagna arancicola siciliana. Si tratta di un momento in assoluta controtendenza rispetto alle nostre aspettative, nonostante l'alta qualità produttiva. Non sono le pezzature piccole a frenare i consumi; reputiamo che le cause siano da ricercarsi piuttosto nella crisi economica che si è venuta a creare a causa del perdurare dei nuovi assetti socio-economici determinati dal Covid-19. Le famiglie, sostanzialmente, vedono in parte ridotta la loro capacità di spesa e, in parte, cercano di capire come evolverà la situazione, con un atteggiamento attendista che cesserà, speriamo, con i vaccini”. A dirlo e Rocco Patrì, presidente dell’OP Eco Farm, nota fruit company della Sicilia centrale.

Rocco e Giuseppe Patrì

"Non si conferma infatti l'andamento vivace dei consumi che aveva connotato la primavera scorsa - prosegue il presidente - allorquando era stato proprio il Covid a ingenerare la corsa all’acquisto di referenze ad alto contenuto di vitamina C, arance in testa. D'altra parte siamo portati a pensare che nel secondo semestre, a partire da maggio, con l’auspicabile riduzione progressiva delle restrizioni, vi sarà un'accelerazione nei consumi di frutta estiva, a partire dal melone retato”.

"Abbiamo aumentato le superfici di melone retato, quest’anno - rivela Patrì - per arrivare a circa 100 ettari totali, con varietà nuove ed interessanti, che porteranno la nostra produzione a 4000 tonnellate circa. Un balzo in avanti, che vuol premiare i nostri nuovi soci conferitori, all’insegna di una qualità produttiva che non lascerà spazio a delusioni e che anzi rafforza la garanzia verso i nostri clienti. Attualmente, la crescita delle piante di melone retato in campo è assolutamente regolare e la raccolta inizierà ad aprile, per entrare progressivamente nel vivo della campagna".

"La grande voglia di ritornare alla vita di tutti giorni - aggiunge Maurizio Fiorenza, responsabile commerciale di Eco Farm - favorirà anche il consumo delle drupacee. Il 2021, tra l’altro, sulla scia dei successi degli ultimi anni, vede forti investimenti nelle produzioni, anche grazie alla prospettiva fornita dai fondi europei. Si sblocca così una stagnazione nel settore produttivo che perdurava da anni e che adesso è destinata a crescere del 30%".

"Non nascondiamo di nutrire grandi attese per l'opera del nuovo Governo - conclude il manager - che, sulla base della fiducia internazionale, pensiamo possa attirare nuove investimenti anche per le politiche agricole. D’altro canto, innovazione varietale e tecnologica sono al centro del progresso del comparto agricolo e, pertanto, vanno sostenute strenuamente. La nostra produzione di drupacee per 2021 conferma i quantitativi del 2020: 5000 tonnellate per la pesca, 4000 tonnellate per la nettarina e 2500 tonnellata per le albicocche. Da qui a tre anni, come annunciato, metteremo a segno un sostanziale incremento delle superfici”.

Contatti
O.P. Eco Farm s.r.l.
Sede Legale: Viale della Regione, 232 
93100 Caltanissetta
Stabilimenti: C.da Judeca
93011 Butera (CL)
Tel.: +39 0934 921558
Fax: +39 0934 922362
Email: info@ecofarmitalia.com
Web: www.ecofarmitalia.com


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto