Turchia: le esportazioni di peperoni sono aumentate del 55% negli ultimi cinque anni

La Comtrade ha affermato che, nel 2020, le esportazioni di peperoni turchi sono aumentate del 35,38% rispetto all'anno precedente, pari a 150.710 tonnellate e sono aumentate del 54,87% rispetto agli ultimi cinque anni. L'aumento delle esportazioni è avvenuto nonostante gli alti livelli di pesticidi rilevati in questi ortaggi. Secondo il sistema di allerta rapida per alimenti e mangimi (RASFF), i peperoni turchi che entrano nell'Unione europea hanno attivato 111 allarmi nel solo 2020. Il prezzo medio per i peperoni esportati dalla Turchia è stato di 0,91 euro/kg nel 2020.

Nel 2020, la Germania è diventata il più grande acquirente di peperoni turchi, con 31.050 tonnellate, il 29,6% in più rispetto all'anno precedente, e ha rappresentato il 20,61% di tutte le esportazioni di peperoni turchi. La Germania ha pagato alla Turchia 36,21 milioni di euro per i peperoni, a un prezzo medio di 1,17 euro/kg.

Il secondo acquirente di peperoni turchi è stata la Russia con 27.170 tonnellate, per un valore di 20,61 milioni di euro, a un prezzo medio di 0,76 euro/kg, che rappresenta il 18,03% di tutti i peperoni turchi esportati. La Russia ha aumentato gli acquisti del 58,95% rispetto all'anno precedente, e ha acquistato 20 volte più peperoni turchi rispetto al 2017.

La Romania è il terzo acquirente di peperoni turchi con 18.840 tonnellate (12,5% del totale), per un valore di 21,51 milioni di euro, e un prezzo medio di 1,14 euro/kg.

Fonte: east-fruit.com

Fonte foto: Dreamstime.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto