Dati Ismea dall'8 al 14 febbraio 2021

Debole attivita' di mercato per gli agrumi

Nella settimana 6 del 2021, l'intero comparto agrumario ha trovato conferma la debole attività di mercato che sta caratterizzando l'attuale campagna. Le contrattazioni concluse sono proseguite a ritmi lenti e sulla base di quotazioni che fatta eccezione per i limoni su alcune piazze monitorate hanno mostrato cedenze.

Clementine: ulteriore contrazione del listino. Tale andamento frutto del trend osservato nell'areale cosentino, dove le ultime disponibilità che non garantiscono più un profilo qualitativo adeguato, immesse sul mercato hanno riscosso scarso interesse da parte della domanda. Non sono state osservate variazioni sulle altre piazze monitorate dove il collocamento del prodotto è proseguito in un contesto di generale debolezza e sulla base di quotazioni stabili.

Mandarini: sia per le ultime quote di varietà comune che per il tardivo di Ciaculli palermitano è apparso piuttosto fiacco. L'offerta immessa sui mercati ha continuato ad incontrare una debole attività della domanda. I prezzi nel complesso hanno mostrato una flessione da attribuire al trend teso al ribasso osservato per la varietà comune di provenienza sarda e sulla piazza di Reggio Calabria, a fronte di una richiesta limitata e non adeguata alle quantità offerte.

Arance: nessun elemento di rilievo è intervenuto a modificare il quadro commerciale del comparto che è stato caratterizzato da una debole attività di mercato. Le contrattazioni concluse sia per le varietà bionde che per le pigmentate sono proseguite in un clima di generale calma e sulla base di quotazioni che, sulle differenti piazze monitorate, hanno teso alla stabilità. Solo per il Tarocco comune di provenienza sarda, l'immissione sul circuito distributivo di merce dal migliore profilo qualitativo in termini di calibro ha permesso al listino di beneficiare di rialzi. Di contro un assestamento al ribasso ha interessato la varietà Vaniglia in funzione delle maggiori disponibilità affluite sul mercato.

Limoni: per il limone Primofiore la settimana considerata si è conclusa all'insegna della stabilità sia sotto il profilo degli scambi che delle quotazioni. La commercializzazione del prodotto è proseguita in un contesto di generale debolezza a fronte di una domanda limitata e non in linea con le quantità offerte.

Fonte: ismeamercati.it


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto