Per la ripresa della domanda di Valencia egiziane si attende il termine della stagione degli agrumi indiani

Dall'inizio della stagione, la domanda di arance Valencia egiziane è bassa. Sebbene si registri una certa domanda nei mercati russi e dell'Europa orientale, la carenza della richiesta ha leggermente abbassato i prezzi. La produzione invece è stata piuttosto buona, secondo un’azienda d’esportazione egiziana di agrumi.

Secondo Mostafa Ali, direttore regionale senior della Nile Establishment for International Trade, la produzione egiziana di Valencia è stata buona, in questa stagione, ma la domanda risulta un po' carente: "La stagione delle Valencia è stata buona finora, abbiamo registrato alti livelli di produzione e una buona qualità. Disponiamo di una percentuale più alta di calibri più piccoli rispetto al solito, ma siamo soddisfatti della produzione complessiva di questa stagione. La domanda è stata fiacca rispetto alla scorsa stagione, quando sul finire apparve molto più vivace. Al momento, non esiste un mercato con una domanda più alta rispetto agli altri, ma la richiesta è stata buona sul mercato russo, così come sui mercati dell'Europa orientale e del Bangladesh".

La pandemia è una delle cause della debole domanda sul mercato europeo, ma si prevede una rapida ripresa sul mercato indiano, spiega Ali. "Alcuni mercati hanno una domanda molto bassa, come quelli europei, soprattutto a causa dei lockdown per il Covid-19. Anche il mercato cinese è stato carente, nella richiesta di agrumi egiziani. La nostra speranza è che la situazione migliori dopo le vacanze del Capodanno cinese. Prevedo una ripresa della domanda sul mercato indiano, una volta terminata la stagione indiana degli agrumi. Come si può capire, la stagione egiziana delle Valencia non è facile, soprattutto per i coltivatori".

Una domanda più debole provoca anche un leggero calo del prezzo. Ali ritiene che, fra un mese o due, la domanda inizierà a salire e anche il prezzo si riprenderà. "Per quanto riguarda le quotazioni delle arance Navel, la stagione è iniziata a un prezzo FOB di 680 a 670 dollari per tonnellata. La Valencia ha iniziato a metà gennaio a 580 dollari FOB e, a causa della domanda fiacca, il livello dei prezzi al momento è compreso tra 550 e 540 dollari FOB per tonnellata. Tuttavia, sono ottimista per i prossimi mesi. Per prima cosa, prevedo che la domanda delle Valencia egiziane sarà più alta nei mesi di marzo e aprile, e questo dovrebbe portare i prezzi a un livello più accettabile", conclude Ali.

Per maggiori informazioni:
Mostafa Ali
Nile Establishment for International Trade
Tel: +20 100 735 0313
Email: M.Ali@nilefruit.com 


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto