Produttori ed esportatori ortofrutticoli serbi hanno raggiunto ottimi risultati nel 2020

Sebbene la pandemia abbia causato molti problemi in tutto il mondo, in Serbia il settore ortofrutticolo ha potuto beneficiare di una maggiore richiesta. Un vivaista ha notato che i suoi mercati principali stanno aumentando la superficie di coltivazione di frutti come mele, pere, amarene e lamponi.

Secondo Alexander Jovanovic, responsabile alle vendite per l'azienda d'esportazione di piantine Serbain Ned Boske, il coronavirus è stato terribile per tutti, ma commercialmente è stato vantaggioso per il settore.

"Per noi la stagione delle vendite di piantine inizia da ottobre e dura fino ad aprile. Tuttavia, vendiamo la maggior parte delle piante nel mese di marzo. Quest'anno il volume delle vendite è aumentato, grazie a una buona stagione della frutta nel 2020. Mentre la crisi causata dalla pandemia ha spinto alcuni settori sull'orlo del collasso, altri ne hanno beneficiato. Ad esempio, i produttori e gli esportatori di frutta e verdura in Serbia hanno raggiunto ottimi risultati".

Jovanovic dice che la prima metà del 2020 è stata in realtà decisamente migliore rispetto all'anno precedente. Le mele e le drupacee hanno contribuito maggiormente a questa crescita. "Nella prima metà del 2020, le esportazioni nel settore agricolo sono aumentate del 10,3%, rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Secondo i dati SBS, la crescita delle esportazioni di mele e drupacee è stata di circa il 19,8%. Questi frutti hanno contribuito maggiormente alla crescita. I lamponi surgelati, ad esempio, sono stati tra i cinque prodotti d’esportazione più comuni nel nostro Paese lo scorso agosto, e il valore delle esportazioni durante quel solo mese, è stato di 26 milioni di dollari. Il Paese principale per l'esportazione di lamponi è la Germania".

Nei mercati target della Ned Boske, c'è stato un aumento della superficie e quindi della domanda di piantine, spiega Jovanic. "C'è una situazione simile in Russia e Kazakistan, che sono i nostri principali clienti per le piante. Vogliono aumentare la superficie soprattutto di mele, poi seguono pere, amarene e lamponi. Al momento, la domanda è aumentata e viene svolto un lavoro intenso per la realizzazione di tutti i lavori precedentemente contrattualizzati, nonostante l'aumento dei costi nella catena di approvvigionamento, le difficoltà nei trasporti, negli spostamenti dei lavoratori e la carenza di manodopera".

"Offriamo un vasto assortimento di diverse piantine da frutto, gli ultimi cloni e le varietà standard, anche mini piantine di pesche, nettarine e albicocche, nonché piantine di mele, pere, ciliegie e susine", conclude Jovanic.

Per maggiori informazioni
Alexander Jovanic
Ned Boske
Tel.: +381628644725
Email: sales@nedboske.com 
Web: www.nedboske.com 


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto