Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

La gestione di Mercafir

Centro agroalimentare di Firenze: valenza regionale, ma anche internazionale

Nel 2020 sono state movimentate 263.441 tonnellate di frutta e verdura; di queste il 65% era rappresentato da frutta e il 35% da verdura. Varie le origini di prodotto, ma in prevalenza italiana (70%). Questi alcuni dei dati relativi al Centro agroalimentare di Firenze, gestito da Mercafir.

(Foto fornita da Mercafir)

"E' dal 1989 che la società consortile gestisce la struttura dove, oltre a quello ortofrutticolo, operano i mercati all'ingrosso ittico e delle carni, insieme a strutture di lavorazione e commercializzazione della filiera alimentare", dichiara Stefano Ciolli, responsabile del dipartimento ispettivo/servizio qualità di Mercafir. "Quello che teniamo a sottolineare è che la nostra struttura mercatale ha sicuramente una valenza regionale, in Toscana appunto, ma gli operatori presenti al suo interno hanno scambi commerciali anche con l'estero. Il 30% della frutta e della verdura movimentato al Mercafir è, infatti, di origine Ue o extra-Ue".

A maggio 2020, sarebbe toccato al Centro agroalimentare di Firenze, con la collaborazione di Italmercati, programmare la 37ma Conferenza mondiale dei Mercati all'ingrosso, l'annuale appuntamento promosso dal WUWM (World Union of Wholesale Markets). Per via del Covid-19, l'evento è saltato. "Sarebbe stata una grande occasione di visibilità per la città di Firenze e un consolidamento d'immagine per la nostra struttura", commenta Ciolli.

(Foto di repertorio, fornita da Mercafir)

Il mercato all'ingrosso ortofrutticolo si svolge su un'area di circa 80.000 metri quadrati. "A seguito dell'epidemia da coronavirus, si è verificata una notevole flessione delle vendite del settore Horeca, in particolare, della ristorazione, sbocco per tante aziende presenti nella struttura mercatale. Ciononostante, i volumi di ortofrutta entrati a Mercafir non sono diminuiti, bensì sono rimasti invariati nel 2020, rispetto all'anno precedente. Questo si spiega in quanto le famiglie si sono rifornite da piccoli commercianti e Grande distribuzione organizzata", continua Ciolli.

I punti di forza del Centro agroalimentare di Firenze sono tanti. "In primis la qualità e la freschezza delle referenze proposte", sottolinea il responsabile. "Inoltre la logistica, che ha funzionato bene, con tempi di carico e scarico più brevi possibile. E da non dimenticare i servizi che Mercafir mette a disposizione: sono 17 i centri di stoccaggio, distribuzione, lavorazione e condizionamento di prodotti ortofrutticoli per la Grande distribuzione, e due le piattaforme di approvvigionamento delle catene. La centrale di frigoconservazione dei prodotti ortofrutticoli è dotata di celle per una capacità di 31.500 metri quadrati".

(Foto di repertorio, fornita da Mercafir)

Dal piccolo produttore alla Gdo
"Grazie agli spazi e alla logistica messa a disposizione da Mercafir, al suo interno è possibile trovare dal piccolo produttore agli operatori della Grande distribuzione. Ai produttori è dedicata una tettoia speciale, dove questi posso vendere i loro prodotti. Va sottolineato, inoltre, che tutti i prodotti movimentati all'interno del Centro agroalimentare subiscono un rigido controllo qualitativo", conclude Ciolli.

Contatti
MERCAFIR S.c.p.A
P.zza E. Artom, 12
50127 Firenze
Tel.: +39 055 43931
Fax: +39 055 4393090/273
Email: info@mercafir.it
Web: www.mercafir.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto