In Cina le piantine di aglio hanno patito il gelo di un clima invernale estremo

La domanda d'oltremare per l'aglio cinese mostra un declino fin da dicembre dell'anno scorso, a causa dell'aumento dei costi di spedizione e dell'apprezzamento dello Yuan cinese. Il mercato dell'aglio è debole e la distribuzione procede a rilento. Gli esportatori hanno rallentato la velocità di fornitura. Recentemente, Helen della Ju'nan County Green Valley Foodstuffs Co. ha parlato delle attuali dinamiche commerciali.

Secondo Helen, c'è un'ottima domanda di aglio cinese da parte del mercato nordamericano. Questo mercato non è cambiato molto, negli ultimi mesi, mentre quello europeo aveva già ordinato grandi volumi di aglio cinese a ottobre e novembre, per prepararsi alla stagione di vendita festiva. Il grande volume d'ordine, combinato con la pandemia in corso, ha causato un rallentamento della velocità di fornitura. La domanda di mercato si è indebolita a dicembre e si è mantenuta tale. Al contrario, negli ultimi tempi la richiesta proveniente da America Centrale e Sud America è aumentata.

Oltre alle generali condizioni commerciali, anche l'aumento dei costi di spedizione mette sotto pressione il mercato dell'aglio. "La carenza di container si è stabilizzata in qualche modo per le rotte di spedizione a breve raggio che necessitano di 10-20 giorni, ma il costo per i trasporti a lungo raggio, quelli che richiedono tra i 40 e i 60 giorni, sta ancora aumentando a un ritmo allarmante. Questa settimana, il tasso di spedizione tra Qingdao e Rotterdam aveva già raggiunto i 10mila dollari a container. Si tratta di 5-6 volte in più rispetto alla solita tariffa. Il costo di spedizione per un singolo container verso l'America Centrale e il Sud America ammonta a circa 7mila dollari, vale a dire 2 volte in più rispetto al solito".

"Nella nuova stagione, la superficie complessiva coltivata ad aglio si sta mantenendo più o meno la stessa, ma recentemente le condizioni climatiche sono cambiate. Il clima invernale estremo ha danneggiato le nuove piantine di aglio. Se queste condizioni continueranno, il volume di produzione diminuirà e ciò a sua volta farà aumentare i prezzi. A quel punto, i commercianti di aglio potrebbero decidere di non immettere in commercio la merce già stoccata, e ciò potrebbe incrementare ulteriormente il prezzo dell'aglio cinese. E' troppo presto per dire come si svilupperà il mercato, ma l'entusiasmo di agricoltori e commercianti è un fattore importante in questo sviluppo, come lo è ancheil volume di aglio fresco stoccato nei magazzini in questa stagione".

Alla domanda circa le prospettive di mercato, Helen ha risposto: "Recentemente, il prezzo dell'aglio è aumentato a causa della speculazione. L'attuale prezzo FOB è di 940 dollari/ton, vale a dire 30 dollari in più rispetto alla settimana scorsa. Mi aspetto che il mercato si mantenga stabile nelle prossime settimane fino a febbraio".

Per maggiori informazioni:
Helen Wang
Ju'nan County Green Valley Foodstuffs Co., Ltd.
Tel.: +86 15666337366
Email: info@garlic86.com 


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto