Avvisi

La clessidra













Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Gesti di disperazione tra alcuni produttori di clementine al Sud Italia

Magazzini pieni di merce, clementine lasciate a marcire nei campi e piante che vengono tagliate ed estirpate. Uno scenario drammatico, che sembrerebbe riguardare diversi areali produttivi al Sud Italia. Sui social network girano diversi video e immagini che riprendono agricoltori intenti a porre in atto decisioni spesso dettate dalla disperazione e dalle continue perdite economiche.

Due video sulle operazioni di estirpazione con escavatore di piante di clementine nella Piana di Gioia Tauro. Video di Diego Varamo. Fonte: Facebook.

La crisi riguarda specialmente le clementine, con prezzi di vendita (in campo) che variano da 0,10 a 0,15 euro al chilo. L'attuale campagna agrumicola, rispetto a quella passata, è caratterizzata da abbondanti volumi di frutti di calibri più piccoli, che non permettono un'ottimale collocazione sul mercato.

In molti areali specializzati in clementine, inoltre, dopo le grandinate estive e le eccessive piogge dell'ultimo periodo, sugli agrumi sono evidenti lesioni e macchie d'acqua che non fanno altro che deprezzare ulteriormente il raccolto, nonostante il frutto all'interno sia qualitativamente buono.

Piante di clementine tagliate nell'arco jonico pugliese. 

Tra i motivi di questa crisi, non rientrano soltanto le avversità climatiche e l'emergenza pandemica, la quale sta determinando serie conseguenze sui consumi e restrizioni della vita sociale, ma si aggiunge anche l'arrivo di ingenti volumi di merce estera, venduta a prezzi concorrenziali nelle catene della Gdo.


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto