Un produttore prova la pacciamatura biodegradabile in Mater-Bi sul porro

Nerio Cassani, dell'azienda agricola La Montanara, sita a Imola, produce in regime biologico ormai da 22 anni e ha voluto provare il telo biodegradabile in Mater-Bi sul porro.

"E' stato piacevole vedere che è molto facile farlo in questo modo" dice Cassani, che racconta i vantaggi del sistema utilizzato sia sul controllo delle infestanti – "con 2 interventi siamo riusciti a mantenere pulito" – sia su efficienza di uso dell'acqua di irrigazione e sul risparmio di concimi.

Cassani ha usato il telo in Mater-Bi con buoni risultati anche su cocomero e melone: "Non scotta il melone… sicuramente utilizzerò questi teli il prossimo anno su alcune orticole"; questo il commento sulla prova, e conclude dicendo che "questo sistema è ottimale".

In particolare, viene evidenziato anche il vantaggio legato al risparmio di oneri e spese di smaltimento. Il telo in Mater-Bi infatti è prodotto con materiale certificato biodegradabile in suolo ai sensi della norma europea EN17033, dunque alla fine del ciclo colturale può essere interrato coi residui di vegetazione e si biodegraderà nel terreno.

Per maggiori informazioni su Mater-Bi: www.materbi.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto