Il kiwi sta riscuotendo popolarita' tra i consumatori e gli imprenditori in Tagikistan

Dal 24 al 25 novembre 2020, il team di EastFruit ha controllato i reparti di frutta e verdura dei supermercati in otto città di cinque Paesi. Per la prima volta in assoluto, il kiwi è rientrato nell'audit, considerato che il suo consumo sta crescendo molto rapidamente in tutto il mondo. Come da aspettative il Tagikistan mostra il consumo più basso di kiwi, perché il reddito della popolazione è il più basso tra tutti i Paesi considerati. Inoltre, è in ritardo nella presenza presso le catene di supermercati e nello sviluppo del commercio internazionale. Tuttavia, ha sorpreso vedere i kiwi presenti sugli scaffali di quasi tutte le catene di supermercati di Khujand e Dushanbe.

I kiwi sono apparsi per la prima volta in Tagikistan abbastanza di recente, ma hanno già guadagnato popolarità, considerando che il consumo di massa di questo frutto è associato alle festività natalizie. Nonostante la crescita dei volumi d’importazione, non sono ancora paragonabili alle principali importazioni di kiwi dall'Iran, nella stagione 2015/16. Dopo un divieto non ufficiale sulle importazioni dall'Iran, questo frutto ha iniziato a essere importato dalla Turchia. Sono aumentate anche le importazioni di kiwi dal Pakistan e dal Cile. Tuttavia, il kiwi non può sostituire il prodotto più economico iraniano sul mercato tagiko, dove il prezzo è l'indicatore più importante.

Le importazioni e il consumo di kiwi hanno raggiunto 751 tonnellate nel 2015, ma sono scese rispettivamente a 138 e 271 tonnellate nel 2018 e nel 2019. In termini monetari, i volumi delle importazioni sono presentati nella tabella seguente.

Fonte: EastFruit


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto