Rapporto BLE , 49ma settimana del 2020

Mele di produzione locale sul mercato tedesco all'ingrosso

Nel corso della 49ma settimana del 2020, sul mercato ortofrutticolo all'ingrosso della Germania sono state le mele autoctone a dominare gli scambi. In offerta, soprattutto le varietà Elstar, Jonagold e Boskoop, mentre la presenza della Fuji è risultata in costante crescita. La Nicoter è comparsa a Berlino al prezzo di 1,80 euro al kg. Dall'Italia sono arrivate principalmente mele Golden Delicious e Granny Smith, e dalla Francia le Granny Smith e Braeburn. Le spedizioni complementari olandesi e belghe sono risultate piuttosto economiche e quindi hanno incontrato una parte della domanda.

Le opzioni di vendita sono complessivamente migliorate: soprattutto sono stati sempre più richiesti i frutti rossi, eccellenti a scopo decorativo. I prezzi non sono cambiati significativamente. Ci sono stati alcuni aumenti nelle quotazioni, a Monaco più spesso che altrove. Nel frattempo, a Colonia, Rubinette e Boskoops locali sono diminuite di prezzo. A Berlino, le quotazioni delle varietà di mele club italiane sono diminuite.

Pere
L'Italia ha dominato con Abate Fetel, Santa Maria e Williams Christ. Gli scambi sono stati piuttosto lenti. In generale, l'offerta è stata in equilibrio con la domanda.

Uva da tavola
I lotti italiani hanno perso importanza per la limitata disponibilità di varietà di uve Italia, Crimson Seedless e Red Globes. Le Aledos, Crimson Seedless e Napoleons spagnole in alcuni casi sono state vendute abbastanza velocemente.

Arance
Le Navelina spagnole hanno surclassato le arance bionde, come quantità. Le caratteristiche organolettiche di queste arance raramente hanno lasciato a desiderare, quindi le vendite sono andate bene.

Agrumi minori
Le clementine spagnole hanno dominato l'assortimento, seguite dai satsuma turchi e dalle clementine italiane, per lo più disponibili in foglia. Le consegne dalla Grecia e dal Marocco hanno avuto un carattere complementare.

Limoni
Il Primofiore spagnolo ha dominato gli scambi. Il clima fresco ha accelerato le compravendite. Domanda e offerta sono state spesso in equilibrio, quindi i prezzi non sono cambiati in modo significativo.

Banane
Gli acquisti sono risultati abbastanza oscillanti, perché da un lato il clima fresco ha migliorato le vendite, ma dall'altro i clienti si sono concentrati maggiormente sugli agrumi.

Cavolfiore
Hanno prevalso le forniture francesi. Al secondo posto per importanza le consegne italiane. Olandesi, belgi, spagnoli e gli ultimi lotti tedeschi hanno completato la gamma.

Lattuga
La lattuga iceberg è arrivata esclusivamente dalla Spagna. La sua disponibilità è aumentata e ha superato la domanda. Si è dovuto ricorrere agli sconti per evitare l'accumulo di giacenze.

Cetrioli
Le spedizioni spagnole hanno superato quelle belghe. La domanda è stata limitata perché il settore dell’ospitalità non ha acquistato i volumi abituali. Di conseguenza, i prezzi sono diminuiti, in alcuni casi in modo abbastanza significativo.

Pomodori
Si è reso disponibile un ricco assortimento, con Marocco, Spagna, Belgio e Paesi Bassi come principali fornitori. Le strutture di vendita sono state limitate e non sono riuscite a tenere il passo con le forniture.

Peperoni dolci
La disponibilità ha riguardato soprattutto le forniture spagnole. Le importazioni turche e marocchine hanno completato la gamma. Sebbene la domanda non sia stata particolarmente elevata, in generale i prezzi sono leggermente aumentati.

Fonte:BLE


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto