Campagna 'L'Europa firma i prodotti dei suoi territori'

Radicchio di Treviso IGP, il fiore d'inverno

Sta per giungere al termine la campagna europea di comunicazione e promozione dei prodotti a marchio DOP e IGP che ha l'obiettivo di informare e ribadire l'importanza dei marchi europei, sinonimo di qualità ed eccellenza. Il programma triennale è accompagnato dal messaggio "L'Europa firma i prodotti dei suoi territori" e sviluppa le sue attività di comunicazione e promozione in base alla stagionalità dei prodotti. 

Nel mese di dicembre la campagna di comunicazione e promozione vede come protagonisti il Radicchio di Treviso IGP e il Radicchio di Castelfranco IGP che, contraddistinti dal marchio IGP sin dal 1996, sono tutelati dallo stesso Consorzio, che si occupa di salvaguardare la tipicità dei prodotti, promuoverne e diffonderne il consumo, la conoscenza e la commercializzazione.

Nonostante le difficoltà di quest'anno, è tornato l'appuntamento con l'evento "Radicchio d'Oro" in una nuova veste: giovedì 3 dicembre si è tenuto un live show cooking con lo chef Alex Palma presso le cucine dell'Hotel Fior a Catelfranco Veneto, durante il quale sono state proposte diverse ricette con il Radicchio di Treviso IGP e il Radicchio di Castelfranco IGP.

Il Radicchio Rosso di Treviso IGP è l'ortaggio simbolo del territorio trevigiano che si distingue nelle varietà Tardiva e Precoce. Mentre la prima è riconoscibile per le foglie lunghe e affusolate di colore rosso vinoso intenso e per una costa bianca centrale, la varietà Precoce si distingue per il cespo voluminoso dal colore rosso intenso con la nervatura principale bianca e molto accentuata.

Il Radicchio Rosso di Treviso IGP è in generale gradevolmente amarognolo e dalla consistenza croccante. In cucina, è perfetto nelle preparazioni a crudo ed eccezionale nelle sue declinazioni; dagli antipasti, ai primi piatti, ai secondi, ed infine come contorno o base di prelibati dessert.

Accanto al Radicchio di Treviso IGP, il Radicchio Variegato di Castelfranco IGP si caratterizza invece per foglie espanse con nervature poco accentuate, bordo frastagliato e lembo leggermente ondulato, si contraddistingue per il sapore dal dolce al gradevolmente amarognolo, molto fresco e delicato.


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto