Il commento di Michel Marchetto (Alpex)

Crescono del 25 per cento le importazioni di banane dell'Algeria

"A poche settimane dalla fine dell'anno, possiamo già dire che, nonostante i problemi legati alla crisi del coronavirus, il 2020 sarà segnato da un nuovo aumento delle importazioni di banane in Algeria", riferisce Michel Marchetto della Alpex, azienda francese specializzata nell'esportazione di ortofrutta fresca e che esporta molto in Algeria. Le banane sono anche uno dei suoi prodotti di punta.


Michel Marchetto

Un aumento del volume di banane favorito da due fattori
Il volume delle banane importate dall'Algeria è aumentato di circa il 25% (fino alla settimana 45). "Per il 2020, il volume totale è stimato a 301mila tonnellate, rispetto alle 241mila del 2019", afferma Marchetto. "Questo aumento del volume è stato in gran parte determinato da due fattori. In primo luogo, in Ecuador, il prezzo medio FOB sta precipitando. Per il 2020, la quotazione media è stimata in 7,80 dollari a confezione, mentre nel 2019 era ancora di 10 dollari. In secondo luogo, c'è la guerra commerciale intrapresa dai pochi operatori in grado di importare spedizioni complete. La maggior parte degli importatori lavora con quantità più modeste e importa in container".

"Come i prezzi FOB, anche quelli di vendita sono diminuiti drasticamente in Algeria. Sebbene questa sia una buona notizia per i consumatori, non lo è altrettanto per gli operatori del settore. In effetti, molti importatori hanno avuto un anno difficile, a causa della situazione caotica nel Paese. L'eccesso di offerta, legato all'eccessiva importazione via nave, il più delle volte ha appesantito il mercato, consentendo a malapena agli operatori di realizzare profitti".

Marchetto dice che la guerra commerciale è durata tutto l'anno, poiché gli esportatori ecuadoriani hanno registrato volumi aggiuntivi e i mercati internazionali sono risultati poco ricettivi. "Questa guerra dei prezzi senza precedenti ha indebolito per mesi tutti gli operatori. Nulla ci fa pensare a un miglioramento nelle prossime settimane".

Un anno positivo
In ogni caso, Marchetto sottolinea che nonostante questo difficile contesto, Alpex ha avuto un altro anno positivo. "Ovviamente, vale per le banane, con più di 1.000 container esportati contro i 770 del 2019, ma anche per le mele e altri prodotti che esportiamo (spezie, legumi, frutta secca, frutta a guscio, sementi), con una crescita del 39% in termini di fatturato, rispetto al 2019".

"Oltre ai prodotti tradizionali con cui lavoriamo da diversi anni, come fagioli bianchi, lenticchie, ceci, piselli, albicocche disidratate, uvetta, zenzero, cassia, quest'anno abbiamo esportato nuovi prodotti, come peperoncino, pepe nero, cocco disidratato e aglio granulare. I risultati sono soddisfacenti e per noi è solo l’inizio. Infatti, accanto al nostro sviluppo commerciale in altri mercati del Maghreb, come il Marocco o la Tunisia, lo sviluppo di questa gamma rimane per noi una priorità".

Per maggiori informazioni
Michel Marchetto
Alpex
19 Rue Gaston Castel
13016 Marsiglia, Francia
Email: contact@export-alpex.com
Web: www.export-alpex.com


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto