Alexander Van Orshaegen, Group A. De Witte, Belgio

Atteso aumento del 25% degli agrumi spagnoli rispetto alla scorsa stagione

Quest'anno, la stagione spagnola degli agrumi è iniziata bene, nonostante sul mercato belga ci siano ancora volumi provenienti da oltreoceano. C'è molta meno incertezza, rispetto al 2019/20, anche sui volumi raccolti, e si prevede un aumento di circa il 25% del totale, rispetto alla scorsa stagione.

Secondo Alexander van Orshaegen del Group A. De Witte, la situazione del mercato è buona. "Quest'anno siamo partiti in modo eccellente. All’inizio di novembre c’è stata molta richiesta, nonostante i molti prodotti sudafricani presenti sul mercato. Le arance del Sudafrica sono ancora di ottima qualità. Ma ora cominciano lentamente ad arrivare anche le prime Navelina spagnole, presso la Central Fruit. Quest'autunno, la Central Fruit è il posto giusto per clementine con foglie e mandarini Satsuma. A differenza dello scorso anno, gli agrumi spagnoli hanno avuto un'eccellente stagione di crescita".

Coronavirus
"Gli agrumi sono popolari da molti anni, e sono diventati un prodotto fisso nei cestini degli acquirenti. Tuttavia, quest'anno, il coronavirus ha aumentato la loro diffusione. Agrumi e salute vanno di pari passo, e questo ha influito positivamente sulle vendite. Tuttavia, il virus pone anche molte sfide. Le importazioni dal Sudafrica sono diventate molto più difficili".

"Le difficoltà sono dovute alle situazioni alle frontiere, al di fuori dell'Ue. Ma le misure messe in atto hanno anche reso molto più difficili le attività negli impianti di selezione e confezionamento. Per la stagione degli agrumi, non prevediamo ulteriori problemi in Spagna, poiché c’è abbastanza manodopera per raccogliere e trasformare la frutta", continua Alexander.

Cibel
Cibel è il marchio commerciale del Group A. De Witte. Negli ultimi anni, si è conquistato una posizione importante e il suo posto sul mercato. "Da anni lavoriamo con un'ampia gamma di prodotti di alta qualità, facendo particolare attenzione alla disponibilità. Siamo conosciuti per questo nel settore".

"Negli ultimi anni, i consumatori hanno imparato a conoscerci meglio. Le persone spesso collegano il marchio Cibel alla salute e allo sport. Non siamo solo uno sponsor fedele del ciclista Wout Van Aert; spesso forniamo frutta e verdura agli eventi. Questa associazione con lo sport è un forte impulso per l'immagine di Cibel", afferma Van Orshaegen.

Cachi
"E' ricominciata anche la stagione del cachi. Questo prodotto sta diventando sempre più popolare. Ma non è ancora così conosciuto tra i belgi. La Van Dijk Foods Belgium è molto impegnata in questo prodotto. E quest'attenzione si sta traducendo nelle vendite. Tuttavia, l'attuale offerta è leggermente superiore alla domanda, ma i dati delle vendite stanno lentamente salendo. Non è solo la sua familiarità a costituire il problema, anche la variabilità di qualità e disponibilità dei cachi rappresentano una sfida. Se riusciamo a risolvere questi problemi, penso che i cachi avranno sicuramente un futuro luminoso anche in Belgio".

I prodotti biologici stanno guadagnando popolarità, ma l'offerta di agrumi bio del Group A. De Witte rimane limitata. Secondo Alexander, gli agrumi biologici sono ancora un prodotto complicato. "C'è una quantità minima di agrumi biologici e questo rende difficile la fornitura per tutto l'anno. Anche la domanda è leggermente in ritardo. Questo significa che, per ora, non lo forniremo. Tuttavia, mai dire mai. In futuro, non escludiamo la possibilità di includere gli agrumi biologici nella nostra gamma. Ci aspettiamo che l'offerta per allora aumenti", afferma Alexander.

Macchina fascettatrice
Starpack è l'azienda di confezionamento del Group A. De Witte. Di recente ha acquistato due nuove fascettatrici. "Uno dei maggiori vantaggi dell’imballaggio a fascetta è che è realizzato interamente in cartone riciclabile al 100%", afferma Alexander. "Un altro grande vantaggio è la visibilità del prodotto. La fascia sigilla saldamente la confezione, mantenendo il prodotto in posizione e ben protetto, e consentendo alle persone di poter vedere il prodotto".

La fascettatrice è completamente automatizzata e determina automaticamente quanto deve essere tesa la fascia attorno ai vassoi. "Questa è una funzione fondamentale, quando si confeziona la frutta", spiega Alexander. "La frutta rimane ben ferma nella confezione, e non viene danneggiata. Possiamo utilizzare questa nuova confezione per diversi prodotti, se rientrano nei limiti rispetto a dimensioni e peso standard".

"Al momento, ci sono alcuni tipi di frutta che confezioniamo più comunemente in questo modo. Si tratta di kiwi, lime, frutto della passione, drupacee, pomodori e pomacee. Le possibilità sono infinite, fintanto che i prodotti si adattano al vassoio. Abbiamo già ricevuto molti feedback positivi dai nostri clienti. Prevediamo un futuro promettente per questo metodo di confezionamento".

"L'anno scorso abbiamo investito in una macchina per l’imballaggio in clamshell del frutto della passione. Anche questa confezione è realizzata interamente in cartone. L'aggiunta di queste fascettatrici segue questa tendenza: vogliamo lavorare in modo sostenibile e per un ambiente migliore. Continueremo a perseguire questa finalità con i nostri marchi. Per molte persone, la salute è attualmente la massima priorità e la sostenibilità è stata messa un po' in secondo piano. Tuttavia, la tendenza verso imballaggi ecocompatibili e sostenibili continua. Ecco perché sicuramente faremo la nostra parte", conclude Alexander.

Per ulteriori informazioni:
Alexander Van Orshaegen
alexander@groupadw.be   

Group A. De Witte
Hoveniersstraat 15
2860 Sint-Katelijne-Waver
+32(0) 15 55 34 58  
www.groupadw.be     

Central Fruit: William@centralfruit.be

Van Dijk Foods: Henk@vdfb.be

Starfruit Company: erwin@starfruit.be 


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto