I russi consumeranno 115 kg di verdure pro capite all'anno entro il 2028

Secondo il centro di competenza industriale della Banca Agricola russa, il consumo di verdure fresche aumenterà a 115 kg pro capite in Russia entro il 2028. La ragione principale di questa crescita sarà l'ulteriore incremento nella produzione di verdure in serra.

In Russia il consumo reale di verdure, al momento, ammonta a 109 kg pro capite. Si tratta del 24% in meno rispetto alla quantità raccomandata dal ministero della salute. Eppure, sembra che la Russia sia già più avanti di altri Paesi come Germania, Francia e Canada in termini di consumo di verdure pro capite.

Secondo il Centro di competenza industriale (SEE), con la ripresa economica e l'aumento dell'interesse verso l'alimentazione sana, in Russia il consumo di verdure aumenterà annualmente di circa l'1% ed entro il 2028 raggiungerà i 115 kg pro capite.

In un articolo pubblicato dal sito web en.potatosystem.ru si spiega che la crescita del consumo di verdure fresche sarà assicurata dall'aumento dei volumi di produzione nei complessi serricoli. Secondo le previsioni del SEE, nei prossimi anni la produzione in serra di verdure aumenterà del 7% in media all'anno.


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto