Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

A sostenerlo e' Danny Deen (Denimpex)

Non appena il freddo vero arrivera', le scorte di aglio europee termineranno rapidamente

La situazione attuale del mercato mondiale dell'aglio è molto negativa, secondo Danny Deen dell'azienda olandese Denimpex. "Con circa 110mila tonnellate, il raccolto spagnolo è diminuito di circa il 45% e ciò che è ancora disponibile non è di ottima qualità, in quanto molti lotti di aglio sono affetti da nematodi. Pare proprio che i contratti a lungo termine non potranno essere rispettati perché lo stoccaggio non è stabile in termini di qualità".

"La Cina ha avuto un abbondante raccolto, con una buona qualità e calibro adeguato. Ma ha registrato anche una domanda elevata e ha esportato molto in tutto il mondo. Siccome i raccolti di aglio sono stati deludenti ovunque e c'è molta domanda da Nord e Sud America, i prezzi in Cile, Argentina e Messico stanno aumentando rapidamente a livelli troppo alti per il mercato europeo - osserva Deen - Quando le temperature diminuiranno davvero in Ue, le scorte attuali in possesso degli importatori dovrebbero terminare molto rapidamente e si verificherà una carenza".

Il prodotto arrivato durante l'estate è stato venduto molto più velocemente del normale e i nuovi arrivi dalla Cina hanno prezzi decisamente più alti, perché i costi di trasporto sono più che raddoppiati. In Cina, le quotazioni erano già aumentate di circa il 50%. Negli ultimi mesi, ancora una volta, gli speculatori locali hanno deciso di non vendere fino a dopo il Capodanno cinese (12 febbraio 2021, ndt), perché prevedono che il prezzo arriverà ai livelli della scorsa stagione. Ciò significa che in Cina la quotazione dell'aglio potrebbe registrare un ulteriore aumento del 50%".

"Attualmente c'è anche un grosso problema che riguarda la disponibilità di container: il loro numero per l'export è più alto di 3,5 volte rispetto al numero di container di importazione. Inoltre, la valuta cinese si sta svalutando rispetto al Dollaro americano. In Ue c'è anche la questione che l'aglio proveniente da Paesi extra-comunitari è soggetto a una percentuale ed è già in corso una carenza - conclude Deen - quindi è possibile che questa stagione prenda una piega davvero molto strana".

Per maggiori informazioni
Danny Deen
Denimpex
Sint Antoniesbreestraat 10
1011 HB Amsterdam - Paesi Bassi
Tel.: +31 (0)206246390
Email: danny@denimpex.nl     
Web: www.denimpex.nl


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto