A parlare della stagione e' Yigit Gokyigit

I prezzi delle castagne turche sono piu' competitivi in questa stagione

A breve inizierà l'esportazione delle castagne turche. La raccolta è già iniziata e un'azienda d’esportazione di frutta fresca, la Alanar, quest'anno sta registrando una maggiore domanda. Anche se il Covid-19 interessa l'intero settore, la domanda è ancora complessivamente buona. L'azienda punta a esportare più castagne quest'anno.

Secondo Yigit Gokyigit, coordinatore marketing della Alanar, i volumi e la qualità delle castagne saranno buoni. "La Turchia ha iniziato a esportare la sua varietà di castagne Marron, famosa in tutto il mondo, entro la fine della settimana scorsa. Ci aspettiamo di avere una stagione regolare perché la domanda è abbastanza buona, così come la qualità e il sapore. Il livello di produzione dovrebbe essere simile a quello dell'anno scorso per le castagne, tuttavia non siamo sicuri di quello che accadrà, poiché il coronavirus avrà probabilmente un impatto sul mercato. Quale sarà questo impatto e fino a che punto ci influenzerà, non lo sappiamo. La domanda potrebbe aumentare o diminuire, dovremo semplicemente aspettare e vedere. Esportiamo le castagne fino a gennaio e non ci resta che sperare che la domanda rimanga stabile per tutta la stagione".

La Alanar si concentra sul mercato europeo per le sue castagne, anche se stanno registrando un aumento della domanda anche dai Paesi del Medio Oriente. "Al momento stiamo assistendo a molte richieste da Germania e Italia, ma la domanda è altrettanto buona anche da Regno Unito (mercato piuttosto importante per noi), Paesi del Medio Oriente e Canada. Fortunatamente, qualunque cosa accada a causa della Brexit, non ci riguarda molto perché non facciamo parte dell'Unione europea", spiega Gokyigit. "C'è anche una domanda di castagne che arriva dai Paesi asiatici, ma anche la Cina produce molte castagne. I loro prodotti sono più economici e quindi è difficile competere. Tuttavia, ho sentito dire che la castagna cinese non è gustosa come le controparti turche o europee".

Gokyigit afferma che quest'anno si avranno prezzi più competitivi di quelli della scorsa stagione. Il calo delle quotazioni può essere spiegato dalla minore domanda globale del prodotto, a causa dell'impatto del Covid-19: "Quest'anno i prezzi delle castagne turche sono molto più competitivi rispetto alla scorsa stagione. La domanda è leggermente inferiore rispetto allo scorso anno, il che è probabilmente il motivo principale del calo dei prezzi. Non mi aspetto grandi variazioni di prezzo, poiché la stagione delle castagne è piuttosto breve, e le quotazioni rimangono generalmente abbastanza stabili. Questo non vuol dire che i cambiamenti non siano possibili, ma di solito sono molto marginali".

"Il nostro obiettivo in questa stagione è aumentare ancora una volta le vendite. La Alanar ha iniziato a esportare castagne quattro anni fa, e ogni anno siamo riusciti a crescere. La castagna turca è buona quanto la castagna italiana o portoghese, ma dobbiamo ancora creare maggiore consapevolezza, in modo che sia i consumatori che i commercianti considerino la castagna turca come una buona opzione. Nonostante le sfide che derivano dalla pandemia, come il calo della domanda, punteremo comunque ad aumentare le vendite. L'effetto dei lockdown non è ancora chiaro, ma siamo pronti a dare il massimo!" conclude Gokyigit.

Per maggiori informazioni
Yigit Gokyigit
Alanar
Cell.: +90 549 804 87 56
Email: yigit.gokyigit@alanar.com.tr
Web: www.alanar.com.tr


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto