Settimana 46 del 2020

Panoramica sul mercato europeo delle patate

Come riporta la nota Fiwap/PCA, in Belgio, per quanto riguarda le patate da industria, i mercati sono deboli, senza variazioni dei prezzi, ma, a parte alcuni lotti di eccedenze contrattuali, le transazioni sono molto poche. L'industria non è interessata alle varietà rare e, ad eccezione di alcune spedizioni limitate verso l'Africa, le esportazioni sono praticamente inesistenti. L'offerta è generalmente ridotta, ma quando le attività di raccolta sono state completate, un certo numero di lotti erano ancora disponibili.

Mercato debole per le varietà Fontane e Challenger. Si registrano pochissime transazioni in un mercato inattivo per mancanza di domanda. Prezzi tra 2,00 e 3,00 €/q. 

Per quanto riguarda la Bintje, l'offerta è maggiore della domanda, con  prezzi di circa 3,00 €/q.

Mercati fisici europei - Sommario dei prezzi (fonte: NEPG)

Paesi Bassi
I lenti progressi della raccolta nelle principali regioni nella 45ma settimana non hanno messo sotto pressione i mercati. Secondo il VTA, tra il 5 e il 10% deve ancora essere raccolto in tutto il Paese e fino al 25% nelle zone costiere olandesi. Il lockdown parziale ha portato a un ulteriore rallentamento dell'attività industriale. Da un lato, ciò significa che le linee di produzione di chips si sono in gran parte arrestate, ma dall'altro, l'attività di produzione di prodotti surgelati è quasi normale.

Una conseguenza positiva del lockdown parziale è che l'attività sui mercati dei prodotti freschi è molto buona. L'attività di esportazione, invece, rimane limitata. Rimangono solo le destinazioni d'oltremare, con volumi e prezzi normali che variano tra 5,00 e 7,50 €/q per il produttore e tra 8,50 e 11,00 €/q per le patate, selezionate in base a calibro e qualità.

Quotazione PotatoNL: anche disponibile su www.potatonl.com

Francia
Nella 45ma settimana i prezzi delle patate da industria si sono mantenuti costantemente tra i 3,00 e i 4,00 €/q, a seconda della varietà, con alcuni produttori e rivenditori che acquistano sempre per la consegna immediata a quotazioni vicine o superiore a quelle fissate, soprattutto per le varietà sensibili. La tendenza al ribasso è stata confermata questa settimana, con prezzi che sono scesi tra i 2,00 e i 3,00 €/q.

L'esportazione rimane difficile, ma alcune spedizioni sono dirette in Spagna e Portogallo. I Paesi dell'Europa dell'Est e l'Italia hanno una presenza molto ridotta. I prezzi all'origine variano tra 13,00 e 16,00 €/q per la qualità standard. Le quotazioni sono leggermente più alte per le varietà rosse, con circa 18,00 €/q. Le patate Agata di qualità superiore raggiungono i 20,00 €/q.

La raccolta è in fase di completamento, in condizioni leggermente migliori. Tuttavia, ci sono problemi di conservazione legati alle condizioni umide e/o alla germinazione precoce.

Patate da industria, sfuse, partenza, IVA esclusa, Senna-Nord, €/q, min-max (moy)(RNM):

Germania
Sul mercato del fresco la domanda è buona. A causa della chiusura di ristoranti e mense, il consumo da parte delle famiglie è in aumento. Nella Renania, gli acquirenti devono pagare 2 €/q in più per le patate stoccate. E' stata registrata una riduzione nell'acquisto di patate da pelare e di tutti i prodotti normalmente richiesti dalle mense, dai ristoranti Horeca e dalle mense aziendali.

Per quanto riguarda il mercato da industria, il raccolto è ben avviato e sarà probabilmente completato a breve. L'industria si concentra principalmente sui contratti. La domanda di varietà rare è debole dopo la nuova ondata di coronavirus. Le attività dei produttori di chip stanno andando molto bene. Questo si riflette anche nell'aumento dei prezzi (da 1 a 2 €/q). Lo stesso vale per i produttori di patate già tagliate (anche se questo non si riflette nei prezzi).


* Se non c'è lavorazione in campo, 1,00 €/q deve essere sottratto dai prezzi per i costi di selezione

Sul mercato del fresco, il prezzo delle patate novelle e semi-precoci a pasta soda rimane invariato rispetto alla settimana scorsa: 10,83 €/q. Quello delle patate a pasta farinosa è aumentato solo leggermente:  10,17 rispetto ai 10,08 €/q della 45ma settimana. Le vendite nei supermercati sono buone grazie al coronavirus. Un supplemento di 2,00 €/q si applica per le patate stoccate.

Mercato meno robusto per le patate da industria. Prezzi a circa 3,50 €/q per Inno/Agria (tra 3,50 e 4,00 €/q la scorsa settimana), e leggermente più bassi per Challenger/Fontane, con circa 3,00 €/q (tra 3,50 e 4,00 €/q la scorsa settimana). Il settore si concentra principalmente sui contratti.

Per quanto riguarda le patate biologiche, i prezzi all'origine sono di circa 41,00 €/q (tutte le varietà e i mercati insieme). I prezzi sono negoziabili.

Regno Unito
I prezzi sul mercato delle varietà rare (tutte le varietà insieme) si aggirano intorno agli 11,93 €/q. L'impatto della seconda ondata del coronavirus è chiaramente evidente nell'offerta di prodotti freschi, con aumenti di volume fino al 20% in alcuni segmenti. Le patate di alta qualità sono scarse. La domanda di patate da cottura (compresa quella dei negozi Fish & Chips) è quasi inesistente.

I coltivatori hanno cercato di identificare i lotti, le cui patate non potevano essere stoccate correttamente. I prezzi all'origine per i peeler rimangono intorno a 5 £/q per le patate in sacchi, e tra 13,00 e 14,00 €/q  per le patate Marquis e Agria selezionate.

Per maggiori informazioni: www.fiwap.be


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto