Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Buone prospettive di prezzo per i pomodori coltivati sotto luce artificiale

I coltivatori che cominceranno a raccogliere i pomodori questa settimana, potranno contare su buone prospettive in termini di prezzi. "Attualmente, le quotazioni sono buone e speriamo che continuino a esserlo sino alla fine dell'anno". Ad affermarlo è Ronald van der Knaap, che si occupa delle vendite presso la compagnia Haulco.

"La produzione di pomodori a grappolo da coltivazione illuminata comincerà con qualche settimana di ritardo rispetto all'anno scorso - continua Ronald van der Knaap - Nel 2019 era partita nella settimana 42-43, ma quest'anno comincerà nella settimana 47-48".

Secondo lui ciò è dovuto, tra le altre cose, al numero di coltivatori ‘precoci’ che sono passati alla coltivazione di specialità di pomodoro. "Perciò, in questa stagione, la coltivazione ha subito un anticipo di qualche settimana".

Questo sviluppo ha un effetto positivo sul prezzo. Al momento, il mercato è buono. C'è una corrispondenza migliore tra la coltivazione di pomodori illuminata e non illuminata e i coltivatori che si occupano di quest'ultima stanno ottenendo quotazioni migliori. L'anno scorso si era verificata una massiccia sovrapposizione e ciò aveva determinato una competizione più accesa e, di conseguenza, prezzi più bassi".

Vendite al dettaglio più elevate a causa del coronavirus
Al momento, il prezzo di un cartone di pomodori a grappolo da 5 kg mostra un prezzo di 2 euro in più rispetto all'anno scorso. Van der Knaap si aspetta che questo ottimo prezzo verrà mantenuto fino alla settimana 52; il che potrebbe permettere ad alcuni coltivatori di compensare la scarsa annata avuta in passato.

Ciò dipenderà anche dalla seconda ondata della pandemia. "Basandosi sugli ordinativi del settore retail, sembra che la pandemia stia incrementando le vendite di pomodori a grappolo. Il mercato della vendita al dettaglio è lo sfogo principale, in questo periodo dell'anno, per i pomodori a grappolo".

Sebbene alcuni produttori olandesi siano passati dalla produzione di pomodori a grappolo a quella di specialità di pomodoro, la superficie complessiva coltivata con pomodori a grappolo mostra ancora una volta un aumento.

Van der Knaap sta notando un ulteriore declino della competizione spagnola sui mercati dei pomodori a grappolo e cocktail. "Quest'anno si sente che sono stati piantati più peperoni, in Spagna, ma non si sente molto parlare dei pomodori a grappolo. Sembra che la superficie dedicata a questo prodotto sia in declino. I rivenditori europei scelgono sempre più spesso i pomodori a grappolo coltivati nei Paesi Bassi sotto luce artificiale. Ciò succede per via della qualità e della continuità nella fornitura, tra le altre cose".

Il coronavirus ha un impatto sui pomodori sfusi
Le prospettive di prezzo per i pomodori sfusi non sono altrettanto buone. Sembra che i pomodori sfusi saranno ancora un volta i più interessati dalle misure adottate per contrastare la nuova ondata della pandemia. Questo prodotto viene spesso utilizzato nel settore catering e nei ristoranti, che nel prossimo periodo continueranno a essere chiusi". Nei Paesi Bassi non si producono molti pomodori sfusi da coltivazione illuminata, in quanto questo tipo di coltivazione viene portata avanti maggiormente in Spagna e in Marocco.

Per maggiori informazioni:
Haluco
Web: www.haluco.nl   
Email: rkn@haluco.com
   

Ronald van der Knaap                                             rkn@haluco.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto