La Polonia si avvia a misure piu' stringenti contro il coronavirus

Il nuovo lockdown e le conseguenze sulla stagione delle mele

La Polonia rischia di ritrovarsi in un severo lockdown entro la fine del mese, se il numero di contagi da Covid-19 non diminuirà prima. Naturalmente, questo avrà un effetto sulla stagione delle mele, poiché i dipendenti dei magazzini non potranno andare a lavorare, mentre le scuole sono già chiuse. Il virus si sta diffondendo anche in alcuni frutteti.

Il Primo Ministro della Polonia ha annunciato che, a partire dal 29 novembre 2020, il Paese entrerà in lockdown, a meno che il numero di casi giornalieri di contagi non diminuisca significativamente prima di allora.

Secondo Mohamed Marawan, proprietario dell'azienda d’esportazione polacca di mele Sarafruit, sarà di nuovo il momento di rimanere a casa. "La Polonia ha attualmente oltre 25.000 casi al giorno, e per il nostro Paese sono troppi. Ogni giorno, circa 350-380 persone muoiono a causa di questo terribile virus. E ora sto iniziando a sentire di persone - che conosco personalmente - che si ammalano, compresi un paio di coltivatori di mele. E il nuovo lockdown avrà sicuramente un impatto sulla nostra stagione".

Marawan dice che il numero di casi in aumento ora lo nota anche nella sua vita quotidiana, con casi anche nel settore mele: "Nei magazzini si registra un numero sempre maggiore di persone che si ammalano. O si ammalano o devono restare a casa, perché i loro figli non possono più andare a scuola o all'asilo. E se vanno a lavorare, chi rimane con i bambini? Questo porta semplicemente a una minore disponibilità di forza lavoro, e non solo nella mia azienda, ma in tutto il Paese. Naturalmente, facciamo quello che possiamo nel nostro magazzino e controlliamo la temperatura dei lavoratori ogni mattina. Finora non abbiamo riscontrato contagi fra i nostri dipendenti, ma questo può cambiare in qualsiasi momento; non si sa quale sarà la situazione tra due o tre settimane".

Come se non fosse già abbastanza impegnativa a causa delle restrizioni, la stagione delle mele si sta dimostrando fiacca, spiega Marawan. "Il business delle mele, al momento, procede molto a rilento, ma questo non solo per il Covid-19, te lo assicuro. La qualità delle mele non c'è ed è per questo che è difficile fornire a nuovi clienti volumi importanti. Poiché molte mele sono cadute dagli alberi, quelle rimaste hanno sviluppato calibri maggiori. Questo è vero per la maggior parte, se non per tutte le varietà. I calibri grandi non sono adatti all'esportazione, quindi la disponibilità non è affatto abbondante. Inoltre, abbiamo i commercianti che riforniscono le loro celle refrigerate".

"Tuttavia, come ho detto in passato, questi commercianti rimarranno sorpresi quando apriranno le loro celle refrigerate, poiché la qualità non era abbastanza buona per essere immagazzinata. In questo momento, i prezzi alla vendita sono molto interessanti, ma questi commercianti pensano di poter ottenere un accordo ancora migliore, se aspettano un paio di mesi", conclude Marawan.

Per maggiori informazioni:
Mohamed Marawan
Sarafruit
Tel: +48 537 935 155
Email: office@sarafruit.eu
www.sarafruit.eu 


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto