Giulia Ingino di Agem Frutta

Con la lavorazione artigianale si assicura la qualita' delle castagne

Una campagna castanicola simile non si registrava da circa 10 anni. Finalmente la produzione italiana, e in particolare quella campana, è ritornata al proprio splendore, ma anche l'estero non scherza. La campagna castanicola in casa Agem è cominciata intorno al 10 settembre, con la Bouche, in anticipo di 15 giorni; mentre è partita in ritardo quella della castagna di Serino Igp, iniziata a metà ottobre.

"A distanza di un anno, i quantitativi sono aumentati almeno del 50%, la qualità è elevata, ma c'è anche abbondanza di calibri piccoli (70-80). Proprio per questo motivo, il prezzo del Marrone di Serino Igp è sostenuto e non decresce, data la difficile reperibilità delle pezzature grandi. Per l'attuale campagna, contiamo di movimentare oltre 1000 tonnellate di prodotto e circa 80 di castagne a marchio Igp (Identificazione Geografica Protetta)". A dichiararlo è Enzo Ingino, production manager della Agem Frutta con sede a Serino, in provincia di Avellino.

Enzo (production manager) e Giulia (sales manager) Ingino

L'azienda è da sempre specializzata nella produzione e commercializzazione di castagne in Italia e all'estero, grazie alle collaborazioni con innumerevoli insegne della Gdo. Agem Frutta vanta un'antica tradizione di famiglia e un processo di lavorazione unico e tradizionale, su tutto il territorio nazionale. Oggi le redini aziendali sono in mano ai due giovani fratelli Enzo e Giulia, i quali hanno ereditato la passione e la tradizione di questo mestiere dall'amato papà Armando e da loro nonno.

"Il nostro valore aggiunto – spiega Giulia Ingino, sales manager dell'azienda – è la lavorazione artigianale, mantenuta inalterata nel suo concept originario. Infatti, nonostante l'innovazione che avanza, continuiamo a conservare e a lavorare le castagne come abbiamo sempre fatto, perché abbiamo sperimentato che in questo modo riusciamo a garantire una qualità elevata e solo il 5% di scarto".

Dopo la curatura, si procede all'asciugatura al naturale, su tavole di legno di acero con aerazione naturale, per una durata di circa 3/4 giorni. In questo breve arco di tempo, le lavoratrici provvedono a rivoltare le castagne con la pala; in questo modo, si possono eliminare le castagne che hanno cominciato il processo di fermentazione. Questo procedimento, oneroso sia in termini economici che di impiego di manodopera, assicura una qualità elevata.

Guarda il video! 

"Altro motivo di vanto per l'azienda, per il nostro prodotto e per il nostro paese sono il riconoscimento del marchio Igp per la castagna di Serino, in vigore ormai da tre anni. La nostra castagna è l'unica su scala nazionale ad avere la doppia denominazione: è sia Marrone che castagna di Serino Igp, viste le caratteristiche della buccia e del sapore".

In tale contesto, la castanicoltura svolge un ruolo multifunzionale, tanto che l'imprenditrice spiega: "A Serino esiste da sempre un vero e proprio culto della castagna, visto che essa rappresenta il nostro patrimonio paesaggistico ed è da sempre alla base della nostra economia. Infatti ogni famiglia possiede un castagneto che genera frutti, turismo e modella il nostro paesaggio. Dopo anni che la castanicoltura italiana era stata compromessa dal parassita cinipide galligeno, finalmente potremo affrontare questa campagna con entusiasmo e il mio paese sarà nuovamente in fermento".

L'imprenditrice si concede anche un piccolo commento sull'andamento commerciale di questa stagione, dicendo: "Siamo soddisfatti di come stanno andando le cose; notiamo anche una maggiore richiesta di prodotto biologico sia in Italia sia da parte di Germania e Svizzera. Inoltre, mi piacerebbe ringraziare i clienti come Coop Svizzera e Metro, Superemme e Orma Frutta che da sempre ci danno fiducia e ci auguriamo di riuscire a soddisfare le loro richieste. In più, vorrei fare un ringraziamento speciale alla catena MD Spa che apprezza la qualità del nostro prodotto e che, su scala nazionale, ha saputo valorizzare la castagna di Serino Igp; infatti fino all'8 novembre saranno in promozione".

Giulia, in conclusione, afferma: "Ho un sogno nel cassetto: mi piacerebbe creare un consorzio di valorizzazione per le castagne e per il Marrone di Serino Igp, in modo da aggregare l'offerta e rendere queste referenze più competitive e note, almeno su scala nazionale. Un grazie speciale va a Cristiana Furiani dell'Op Geofur, mia mentore, a cui devo tutto, e dalla quale ho appreso l'importanza dell'aggregazione".

Contatti:
Agem Frutta S.r.l      
Via Torre, 2,
83028 Sala (AV) – Italy
Tel.: +39 0825 553955
Cell.: +39 328 4036193
Email:agemfrutta@libero.it
Web: agemfrutta.com


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto