Emre Tanriöver, Taneks Europe

L'ondata di caldo dello scorso maggio sta complicando la stagione turca degli agrumi

Nella stagione 2019/20, il Consiglio nazionale per gli agrumi della Turchia ha visto un aumento dei volumi di esportazione del 9%, fino a complessive 645.000 tonnellate. Un operatore che dispone di quantità accettabili di questa merce è la società olandese Taneks Europe, una joint venture tra la Taneks Tarim di Adana, in Turchia, e la Fruitfactor B.V. a Barendrecht, nei Paesi Bassi.


Frutta turca a marchio Feel Good Fuit

La Taneks è attiva in Turchia da oltre 20 anni. Coltiva e confeziona agrumi turchi. "Abbiamo creato questa nuova attività insieme a Fruitfactor, in quanto hanno una lunga esperienza nella commercializzazione di agrumi all'estero", afferma Emre Tanriöver di Taneks Europe. "Tankes Europe fornisce merce per i programmi di approvvigionamento delle catene di negozi, mentre Fruitfactor si occupa del commercio su base giornaliera".

"Gli agrumi vengono confezionati nell'impianto di Mersin (Turchia). Vengono quindi inviati direttamente ai diversi supermercati europei. Possiamo realizzare imballaggi standard o idonei per il consumo. In Turchia, Taneks ha ora ricevuto la certificazione di sicurezza alimentare. Questo grazie all'esito positivo di un audit Smeta. La distribuzione viene effettuata dall'impianto di confezionamento di Mersin, e dalla sede olandese di Barendrecht".


La stagione turca inizia con i limoni Mayer

Quando abbiamo chiesto a Emre informazioni sulla nuova stagione, ci ha detto che si aspettava che i primi limoni della varietà Mayer sarebbero arrivati a Barendrecht il giorno successivo. "Inizieremo con questi. Il mercato è stato favorevole, per i limoni, all'inizio di settembre, in parte perché l'Unione europea ha imposto a luglio un blocco alle importazioni di limoni dall'Argentina. Questo ci ha aperto un varco, sul mercato. I primi mandarini precoci Satsuma seguiranno i limoni Mayers. Poi, all'inizio di ottobre, avremo in assortimento le arance".

Minneola

"Nella terza settimana di ottobre seguirà il pompelmo e, a dicembre, i Minneola (incrocio tra pompelmo e mandarino) e le arance. Ogni anno ci sono sempre meno Minneola. Questo è vero anche per altri Paesi di produzione, come Israele ed Egitto. Ciò è dovuto principalmente alle basse rese delle piante. Molti agricoltori stanno estirpando questi alberi e piantando nuove varietà. Ma i Minneola, grazie al loro sapore particolare, si vendono ancora bene, sicuramente nei Paesi Bassi. Quindi, Taneks non ha intenzione di dismettere questo tipo di agrume".


Agrumi sul mercato turco locale

Gli agrumi provengono principalmente dalle regioni intorno ad Adana e Mersin. Queste aree si trovano nel sud-est della Turchia, sulla costa mediterranea. "I primi volumi di limoni, pompelmi e Minneola sembrano buoni. Verso la metà di maggio di quest'anno, un'ondata di caldo ha colpito l'Anatolia e l'Europa sud-orientale. Non c’è stata la fioritura degli alberi, e le conseguenze si vedranno nelle varietà successive di arance e limoni Interdonato. Abbiamo già visto un calo del 70% nei volumi disponibili di limoni Interdonato, rispetto alla scorsa stagione", conclude Emre.

Emre Tanriöver 
Emre@tanekseurope.com  

Taneks Europe
Koopliedenweg 3
2991 LN Barendrecht
info@tanekseurope.com 
www.tanekseurope.com 

Fruitfactor B.V.
Koopliedenweg 3
2991 LN Barendrecht
Tel: +31 (0) 180 783905
sjaak@fruitfactor.nl   
www.fruitfactor.nl     


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto