Sven Stahmer, Sales & Procurement Manager di KÖLLA Overseas

Una stagione speciale per il commercio di agrumi

La stagione degli agrumi d'oltremare terminerà nelle prossime settimane: le ultime spedizioni hanno lasciato il Sudafrica verso l'Europa un paio di settimane fa (12 settembre) e saranno commercializzate fino a metà ottobre. Abbiamo parlato della stagione con Sven Stahmer, lo specialista nell'importazione di agrumi del gruppo KÖLLA. Anche dopo 27 anni di lavoro nel settore, egli considera ancora questa stagione eccezionale.

A causa di una continua buona richiesta di agrumi dall'estero, la stagione terminerà prima rispetto agli altri anni. "Guardando indietro, è stata una buona campagna, con una forte domanda e buoni prezzi. Ma è stata anche una stagione molto impegnativa", ha detto Stahmer.


Sven Stahmer nella zona di produzione

Il Sudafrica aumenta notevolmente le esportazioni di arance
"Le prime varietà di arance Navel dal Sudafrica si sono colorate all'inizio di questa stagione e sono risultate anche di ottima qualità. Pertanto, il volume delle esportazioni di Navel in Europa è stato significativamente più alto rispetto allo scorso anno", commenta Stahmer.

La varietà Valencia ha prodotto calibri piccoli, che a loro volta sono necessari per i programmi di confezionamento. "La siccità ha avuto un impatto negativo su molte aziende agricole, soprattutto nel nord del Sudafrica. Dopo la siccità, ci sono state di nuovo molte precipitazioni. Questo, insieme al fatto che molti alberi avevano meno frutti, ha fatto crescere lo spessore delle arance. La proporzione di arance più spesse è stata quindi molto più alta che negli altri anni e le casse sono state riempite più velocemente. Questo è stato uno dei motivi per cui è aumentato il volume complessivo delle esportazioni. L’altro è che la carenza di frutti più piccoli è durata per tutta la stagione, il che a sua volta ha portato a prezzi storicamente elevati. Naturalmente, anche la qualità costantemente alta degli agrumi sudafricani è risultata vantaggiosa. "Molti produttori del Sudafrica settentrionale hanno chiuso la stagione di quest'anno fino a cinque settimane prima, rispetto alle annate normali. E' anche grazie a questo che non c'è mai stata "troppa" merce sul mercato ", afferma Stahmer.

Il Coronavirus è stato ovviamente un problema anche in Sudafrica: "I campi e i magazzini di confezionamento potevano essere utilizzati solo dalla metà della manodopera. Inizialmente si sono verificati dei colli di bottiglia per i container di ritorno dall'Asia al Sudafrica. Inoltre, anche i porti sono risultati temporaneamente pieni, il che ha portato a molti ordini inevasi presso le compagnie di navigazione".

Questo ha causato enormi problemi logistici e molti ritardi: "In alcuni casi, le merci sono rimaste sulla strada due settimane in più del solito. Di conseguenza, non ci sono mai state abbastanza arance in Europa e i volumi sono stati sempre scarsi. Il Coronavirus e l'elevata domanda globale di vitamina C hanno avuto un impatto positivo sulla domanda di agrumi in tutto il mondo, ed è stato un altro motivo dell'aumento delle esportazioni del Sudafrica", continua lo specialista.

La carenza di limoni argentini si è fatta sentire
A giugno, all'inizio della stagione, si è verificata un'eccedenza nella fornitura di limoni. "La Spagna è rimasta ancora per molto tempo sul mercato, con i suoi limoni, cui si sono aggiunte le merci dal Sudafrica e dall'Argentina in quantità significative, poiché i compratori asiatici potevano importare molto meno, in quel momento, a causa del Coronavirus. Quando L'Argentina ha dovuto fermare le esportazioni verso l'UE, la situazione di surplus si è allentata. Ma ora, a settembre, il vento è cambiato di nuovo, le navi sono in ritardo e di conseguenza mancano le merci", spiega Sven Stahmer. Tutto sommato, il Sudafrica ha esportato in Europa una quantità di limoni decisamente maggiore rispetto all'anno precedente.

In generale, l'esperto Stahmer vede una tendenza verso un passaggio anticipato ai prodotti d'oltremare: "Molti dei nostri clienti sono pronti a passare alla varietà Eureka, all'inizio della stagione d'oltremare, in anticipo rispetto agli anni precedenti".

Stagione positiva per pompelmi e soft citrus
"Due anni fa, la stagione dei pompelmi è stata difficile a causa della bassa domanda e degli alti volumi di esportazione. L'anno scorso, la richiesta ha avuto uno sviluppo decisamente migliore, anche se sono molto soddisfatto pure di questa stagione. I prezzi sono rimasti stabili, aumentando verso il termine della stagione. Nel frattempo, non ci sono quasi più merci sul mercato", ha detto Stahmer. Il volume delle esportazioni dal Sudafrica all'Europa è leggermente diminuito rispetto all'anno precedente, perché il mercato asiatico ha visto un aumento significativo della domanda.

La produzione di soft citrus (clementine, mandarini e simili, NdR) è cresciuta in modo significativo, in Sudafrica. "Questo avrà un impatto enorme sul mercato, nei prossimi anni", teme l'esperto. "Ci aspettavamo un’eccedenza già quest'anno, ma nonostante la crescita dell'export di circa il 34% verso l'Europa, non è ancora successo".

Crescita degli agrumi
In generale, è stata una stagione molto turbolenta, per gli agrumi d'oltremare. "Grazie ai rapporti molto stretti con i nostri produttori e alla presenza costante di un nostro dipendente in loco, siamo riusciti a realizzare programmi concordati con i nostri clienti, con buoni standard qualitativi", aggiunge il responsabile. A lungo termine, c'è una tendenza da osservare sul mercato: "Gli agrumi stanno diventando sempre più popolari in Germania, anche in estate. Vedo uno sviluppo simile in Scandinavia e nella regione baltica. Ogni anno c'è una domanda maggiore nella stagione calda - una tendenza che continuerà".

Per maggiori informazioni:
Sven Stahmer
KÖLLA Overseas B.V.
Venrayseweg 148
NL-5928 RH Venlo
T +49 (2131) 66 13 223/224
M +49 162 412 5998
sven.stahmer@koella.com 


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto