Progetto F3 Fruit Fly Free

Liberare l'Africa meridionale dalla mosca della frutta entro tre anni

Il Consiglio di ricerca agricola del Sudafrica ha unito le forze con diverse istituzioni in tutto il continente africano per debellare la mosca della frutta che causa gravi danni alle colture nell'Africa meridionale. Il Consiglio di ricerca agricola (ARC) ha lanciato "F3 Fruit Fly Free", un progetto della durata di 3 anni, che mira a liberare il paese da questo parassita.

L'Africa Subsahariana ha patito tremende perdite finanziarie, proprio a causa della mosca mediterranea della frutta, che infesta oltre 260 tipi diversi di frutti, verdure, fiori e persino frutta a guscio, quasi tutti coltivati in Sudafrica.

Secondo un comunicato stampa di ARC, il progetto F3 Fruit Fly Free si rivolge alla mosca orientale della frutta (Bactrocera dorsalis), alla mosca mediterranea della frutta (Ceratitis capitata) e alla mosca del melone (Zeugodacus cucurbitae).

Il sito web Foodformzansi.co.za spiega come uno degli obiettivi principali del progetto sia quello di sviluppare una struttura armonizzata a livello regionale per lo sviluppo e l'implementazione di zone riconosciute libere dai parassiti e di zone a bassa prevalenza di parassiti per gli insetti nocivi regolamentati nell'ambito dei protocolli fitosanitari che riguardano prodotti frutticoli commerciali nell'Africa meridionale (Sudafrica e Mozambico).

Il progetto segue le direttive di standard internazionali rilevanti per le misure fitosanitarie, come approvato dalla Convenzione internazionale per la protezione delle piante. Si tratta di una collaborazione tra diverse istituzioni di ricerca e dipartimenti governativi.

Clicca qui per accedere alla versione integrale dell'articolo.


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto