Aumenta la superficie egiziana coltivata a cipolle

La stagione delle cipolle egiziane è in pieno svolgimento e quelle rosse e dorate stanno andando bene. I volumi aumentano ogni anno, perché il governo egiziano spinge gli agricoltori a produrre di più. Per le cipolle, si prevede che ci sarà un aumento del 5% della superficie coltivata.

I commercianti egiziane stanno attualmente lavorando su entrambe le varietà di cipolla. Secondo Mostafa Adel, export manager della MMA Fresh Produce, finora la stagione sta procedendo abbastanza bene: “Attualmente ci stiamo occupando delle cipolle dorate, la varietà Giza-6 è molto conosciuta in tutto il mondo, mentre entrambe le varietà rosse Italian e Giza vanno bene, al momento. Abbiamo cominciato con le cipolle dorate a febbraio e continueremo a esportarle fino a novembre. Le cipolle rosse iniziano leggermente più tardi, perché vanno da aprile a dicembre. E' positivo che queste cipolle possano essere coltivate sia nelle regioni a nord sia in quelle a sud in Egitto".

Adel afferma che la sua azienda mira ad aumentare i volumi da inviare ai loro mercati principali, poiché il quantitativo delle cipolle esportate aumenta di anno in anno. “Rispetto alla scorsa stagione, le cipolle egiziane dovrebbero aumentare la loro quota di mercato in territori come Russia, Bangladesh, Paesi Bassi e alcuni Paesi africani. Nella stagione 2019, l'Egitto ha esportato 600.000 tonnellate delle 2,9 milioni tonnellate totali prodotte, il doppio rispetto al 2018. Mi aspetto che questa tendenza prosegua e che l'Egitto quest'anno esporti ancora più cipolle".

Il fatto che la produzione stia crescendo è legato al fatto che il governo sta spingendo per avere maggiori volumi, spiega Adel. "In questi giorni, il Ministero egiziano dell'agricoltura sta esortando i coltivatori a produrre più cipolle, poiché è importante sia a livello nazionale che internazionale. La produzione totale per il 2020 dovrebbe superare 3,10 milioni di tonnellate, poiché la superficie coltivata è aumentata di circa il 5% nella stagione 2020. La domanda più alta proviene sempre dalla Russia, dai Paesi Bassi e dall'Arabia Saudita, con i mercati asiatici come il Bangladesh e l'India a seguire. Questi sono anche i nostri mercati principali, insieme al Regno Unito. L'India acquista enormi quantità da tempo, mentre lo scorso anno ha dovuto affrontare monsoni e altre intemperie”.

Dato che il Covid-19 è ancora tra noi, la MMA Fresh Produce si concentrerà direttamente sui supermercati, piuttosto che consegnare i prodotti ai grossisti: “Prevediamo che molte cose cambieranno in termini di strategia di vendita. Invece di rivolgerci ai grossisti, proviamo a raggiungere direttamente le catene di supermercati, poiché molte aree affrontano una carenza di merci, mentre continua la pandemia. Questo è il risultato della carenza di manodopera e delle difficoltà nei trasporti. Essere in contatto con supermercati e distributori della catena del freddo ci aiuta a portare i nostri prodotti dove devono arrivare. Una grande sfida, quest'anno, è il prezzo. I più grandi Paesi di produzione come l'India potrebbero metterci i bastoni fra le ruote perché le loro cipolle sono molto più economiche di quelle egiziane nei Paesi del Golfo, e sono le preferite della popolazione asiatica residente nei Paesi del Golfo. Al momento, i prezzi sono accettabili su molti mercati, anche se inferiori allo stesso periodo dell'anno scorso. Ma dovremo vedere come si svilupperà ulteriormente la stagione", conclude Adel.

Per maggiori informazioni:
Mostafa Adel
MMA Fresh Produce
Tel: +20 114 271 7700
Email: Mostafa.adel@mmagroup.co 
LinkedIn: www.linkedin.com/in/mostafa-adel-98a25040 
www.linkedin.com/company/mma-fresh-produce


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto