Avvisi

La clessidra



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Rapporto BLE per la settimana 29 del 2020

Prodotto locale e turco sul mercato tedesco delle ciliegie

Nella 29ma settimana del 2020, l'assortimento di ciliegie presente sul mercato all'ingrosso tedesco è stato rappresentato principalmente dal prodotto importato dalla Turchia ed è stato integrato dagli arrivi da Grecia, Belgio e Paesi Bassi. Le merci slovene e polacche sono comparse solo sporadicamente. In tale periodo, la stagione spagnola e quella italiana erano già in fase di conclusione. La qualità delle forniture è stata diversificata, in quanto da una parte ci sono stati casi di frutti con spaccature dovute alla pioggia e dall'altra si è riscontrata anche la presenza di alcuni lotti di qualità. Per quanto riguarda i prezzi, ciò ha comportato una forchetta piuttosto ampia.

La domanda è stata generalmente buona. I frutti più grandi sono stati smaltiti con relativa rapidità, mentre per quelli più piccoli la vendita è andata piuttosto a rilento. A Berlino, le ciliegie turche di varietà Napoleon hanno raggiunto un prezzo di appena 3 euro al kg, nonostante la loro qualità elevata.

Mele
Nella settimana 29, il periodo di vendita per i lotti alternativi di mele era in fase conclusiva e si riusciva a trovare qualche lotto di prodotto nazionale. Tuttavia, la nuova campagna stava già cominciando su piccola scala. Eppure, la richiesta è stata soddisfatta principalmente con le forniture provenienti dall'estero.

Pere
Nella suddetta settimana, la domanda di pere non è stata particolarmente alta e si è quindi potuta soddisfare senza problemi. Di regola, l'andamento dei prezzi è rimasto costante. La stagione europea è cominciata con spedizioni inferiori da Italia, Spagna e Francia.

Uva da tavola
L'andamento delle vendite di uva da tavola sul mercato tedesco durante la settimana 29 è stato piuttosto spedito, e i prezzi hanno mostrato cambiamenti minimi. Solo i lotti di qualità più bassa sono stati venduti a prezzo scontato. Le ultime importazioni egiziane hanno mostrato quotazioni notevolmente più basse rispetto al prodotto europeo.

Fragole
In materia di fragole, sembra che la Germania abbia dominato il mercato nella settimana in questione. Il maltempo ha portato a una qualità e a una domanda limitata da una parte, mentre dall'altra si è registrato un declino della disponibilità. Come risultato, in alcuni casi i prezzi sono aumentati e in altri sono diminuiti.

Albicocche
In Germania, i lotti di albicocche domestiche di buona qualità si sono venduti a un prezzo fino a 5 euro al kg. La varietà nativa Kyoto si vende difficilmente a questo prezzo. Nella settimana 29, le albicocche turche sono state piuttosto popolari e si sono vendute immediatamente. Quelle ungheresi Cegledi hanno generato poca attenzione, a causa dei loro prezzi elevati.

Pesche e nettarine
Per quanto riguarda le pesche e le nettarine, nella settimana in questione il mercato tedesco è stato dominato dagli arrivi italiani e l'offerta è stata completata con il prodotto greco e francese. Le prime importazioni turche non state convincenti in termini di sapore. La vendita è stata inconsistente, con prezzi che tendevano prevalentemente al ribasso.

Limoni
Nella settimana presa in esame, i lotti di limoni sudafricani, spagnoli e argentini si sono spartiti il mercato tedesco e la domanda si è potuta soddisfare senza difficoltà. Ciò ha portato a prezzi stabili.

Banane
In molti casi, i distributori di banane hanno regolato sufficientemente l'offerta sul mercato tedesco in base all'interesse contenuto e sono riusciti così a mantenere stabile la domanda. A volte, tuttavia, l'accesso è stato talmente limitato che si è dovuto ricorrere a concessioni.

Cavolfiore
In Germania, la disponibilità di lotti domestici di cavolfiore non è stata abbondante durante la settimana 29. In alcune zone si è riusciti a stento a coprire la domanda. In alcuni casi, ciò ha determinato un aumento del prezzo.

Lattuga
In generale, durante la settimana 29 di quest'anno il mercato tedesco è stato dominato dalle forniture domestiche di lattuga. La domanda non è stata particolarmente solida. A quanto pare, la pandemia di Covid-19 ha continuato a compromettere le vendite, in quanto si è continuata ad avvertire l'assenza di clienti come alberghi, mense e ristoranti.

Cetrioli
Nel periodo in questione, la fornitura di cetrioli è stata limitata sul mercato tedesco. A ciò si sono aggiunti gli incrementi dei prezzi che spesso hanno riguardato tutte le origini. Anche se l'aumento non ha avuto un effetto sulle vendite, si è notata una minore propensione all'acquisto da parte dei clienti.

Pomodori
L'assortimento di pomodori sul mercato tedesco è stato composto principalmente dalle forniture provenienti da Paesi Bassi e Belgio, durante la 29ma settimana. L'Italia si è aggiunta con i pomodori ciliegino e la Germania ha contribuito con quelli a grappolo. I prezzi hanno mostrato una tendenza prevalentemente al rialzo.

Peperoni
Per quanto riguarda i peperoni, nella settimana presa in esame il mercato tedesco è stato dominato prevalentemente dal prodotto olandese, che è stato integrato con la fornitura belga. La Turchia è stata la principale fonte della variante di prodotto verde, mentre la Spagna ha fornito peperoni rossi e gialli. Nel complesso, i prezzi sono risultati più elevati rispetto alla settimana 28. Una delle conseguenze è stato un ristagno delle vendite.

Fonte: BLE  


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto