Avvisi

La clessidra



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

La pandemia ha cambiato le abitudini alimentari e d'acquisto della Svezia

La catena svedese di supermercati ICA ha individuato cinque evidenti cambiamenti nelle abitudini alimentari dei consumatori svedesi durante la crisi pandemica. ICA è il rivenditore leader di prodotti alimentari nel paese. Hanno utilizzato le statistiche sulle vendite e sulle visite alle pagine del sito di ricette più seguito della Svezia, ica.se.

Richard Tellström, docente e ricercatore di cultura alimentare e abitudini di consumo, ha analizzato i dati. Egli spiega le mutevoli abitudini alimentari da una prospettiva culturale e storica: "Durante tutte le crisi della storia, il consumo è cambiato".

"Ma questa è la prima volta che disponiamo di statistiche così complete durante una pandemia. Probabilmente non si vedranno cambiamenti duraturi per diversi anni. Tuttavia, sono già percepibili cambiamenti immediati, forse di breve durata".

Questi sono i cinque cambiamenti nelle abitudini alimentari degli svedesi, durante i primi tre mesi della crisi del coronavirus.

  1. Le vendite dei prodotti da forno di base sono salite alle stelle. Questi includono lievito, farina e uova. Le vendite di lievito, ad esempio, sono aumentate del 143%. Le persone hanno anche cercato molte più ricette per cuocere il pane, sul sito web. Tellström dice: "Il pane fa parte dell'istinto primordiale degli svedesi. Cuocere il pane mentre si è circondati dall'incertezza, è confortante".
  2. Le ricette di alcuni piatti sono entrate nella top 20 delle più ricercate sul sito ica.se. Questi includono il manzo alla Stroganoff, il salmone al limone e la zuppa di patate e porri. Hanno riscosso successo le ricette di tutti i tipi di pancake, più che negli altri anni. E il 100% in più delle persone ha cercato ricette con le patate come ingrediente principale. Tellström suggerisce: "I piatti che hanno guadagnato la maggiore popolarità sono le ricette più antiche. Le persone a volte le snobbavano, chiamandole i piatti della nonna. Ora trasmettono una sensazione di accoglienza e fiducia".
  3. Il numero delle ricerche di ricette sul sito ica.se è aumentato del 54%. Un buon indicatore tradizionale di quante persone cucinano in casa è quante cipolle acquistano. Rispetto allo stesso periodo del 2019, le vendite di cipolle sono aumentate del 14%. I negozi hanno venduto anche più prodotti come formaggio, carne, pasta per pizza e salse già pronte. Tellström spiega: "La cucina casalinga è cresciuta esponenzialmente. Non vedevamo questi numeri dagli anni '50 e '60, prima che le donne iniziassero a lavorare fuori casa. Da allora, abbiamo visto che ciò accadeva solo durante le vacanze estive. Ma ora, nella primavera del 2020, è successo anche durante le settimane di solito lavorative".
  4. Quando è iniziata la crisi, la vendita di alcuni prodotti è schizzata. Si tratta di prodotti di lunga durata e surgelati, carta igienica e da cucina. Questa corsa all'accaparramento si è poi calmata. Tellström dice: "L'ansia da pandemia ha provocato la corsa alle scorte da parte di molti consumatori. Era un territorio sconosciuto. Come avrebbero potuto sapere cosa conservare, considerato che non vivevano un periodo di carenza di cibo da 80 anni? E dove aspettarsi delle carenze? Perché, ovviamente, devi reagire in tempo. Altrimenti, rimani a mani vuote".
  5. Sempre più persone hanno consultato ricette con lunghi tempi di preparazione, e quelle che prima erano riservate ai periodi di vacanza. La gente ha consumato colazioni più abbondanti nei giorni 'feriali'. Anche le vendite di succhi di frutta sono aumentate. Tellström suggerisce: "Le ricette più insolite sono diventate popolari. Cucinare è diventato qualcosa da fare mentre si è a casa ad annoiarsi. Tutti hanno condiviso questi pasti e quindi probabilmente tutta la famiglia ha incoraggiato i cuochi".

Tutti questi dati si basano sulle statistiche delle vendite dell'ICA e sulle statistiche dei visitatori del sito ica.se, nel periodo tra marzo e maggio 2020. Il confronto è stato fatto sui dati dello stesso periodo del 2019.

Fonte: news.cision.com/se/ica


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto