Avvisi



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Florian Wolz, Franken-Gemüse Knoblauchsland eG

Il lockdown favorisce le vendite online

All'inizio della crisi del coronavirus, si sono verificate delle speculazioni sull'impatto che la pandemia avrebbe avuto sul commercio online di alimenti freschi. In alcuni luoghi ci sono state diverse settimane di attesa per gli ordini - il commercio ovviamente non era preparato a questo assalto all'acquisto, né aveva la capacità necessaria. Tuttavia, il boom degli ultimi mesi è stato esattamente quello di cui il commercio online aveva bisogno per guadagnarsi il sostegno del consumatore tedesco.

La Franken-Gemüse Knoblauchsland gestisce un negozio online da diversi anni. L'anno scorso, durante una nostra visita a Norimberga, abbiamo parlato con l'amministratore delegato, Florian Wolz, circa lo sviluppo e le preferenze dei suoi circa 100 clienti mensili.

Nel 2020, le cose sono sembrate molto diverse: "Il coronavirus è esploso come una bomba e noi abbiamo aumentato le nostre vendite di circa dieci volte, durante i mesi del lockdown. Da circa 100 ordini al mese, abbiamo raggiunto un picco di 120 ordini in appena un giorno". Ora le vendite si sono nuovamente stabilizzate, ma egli spera che il Knoblauchsland-Gemüse Shop mantenga una base di clientela fidelizzata.

"Siamo molto soddisfatti dell'attuale sviluppo. Anche se gli ordinativi sono leggermente diminuiti, possiamo vedere che il 30-40% dei nostri clienti torna ad acquistare da noi", afferma Wolz con orgoglio. "Questo ravviva il nostro progetto, che in precedenza aveva ottenuto risultati piuttosto fiacchi. Ora abbiamo l'opportunità di investire e sperimentare".

Uno di questi esperimenti è il box per frullati, che presto verrà aggiunto alla gamma di prodotti per i negozi. "La nostra cassetta per frullati è una soluzione conveniente per preparare frullati freschi a casa. Forniamo la frutta e la verdura necessarie, insieme a delle schede di ricette". Contiene  soprattutto prodotti regionali, dai pomodori alle fragole e agli spinaci.

Nella normale attività quotidiana della cooperativa di produttori, le conseguenze della pandemia sono meno evidenti. "In generale, la stagione sta andando bene finora. Il volume di produzione è buono e anche le vendite vanno bene. A causa della corsa agli acquisti di marzo, le aziende agricole avevano programmato volumi maggiori, ove possibile, e ora che le vendite sono tornate alla normalità, c’è una leggera eccedenza della fornitura che, a sua volta, consente di applicare prezzi favorevoli".

Fin dall'inizio della pandemia, per Wolz è stato importante non assecondare il panico tra i consumatori: "Si parlava di carenze e prezzi elevati, ma alla fine non è accaduto. Tutto sommato, tutto è andato per il meglio".

"Ci sono stati ancora alcuni andamenti altalenanti, con settimane di eccesso di offerta e periodi anche peggiori". Tuttavia, c'è stato un leggero cambiamento: "Tradizionalmente, durante la settimana dopo Pasqua c’è un crollo delle vendite. Ma quest’anno non è stato così. Questo perché le persone non sono andate in vacanza".

Tutto sommato, molte cose stanno tornando alla normalità. Questo è certamente positivo, ma sta anche causando problemi: "Dobbiamo spesso ricordare alle persone di attenersi alle misure di sicurezza. Le regole igieniche e il distanziamento sono ancora importanti. Dobbiamo rimanere vigili ed evitare problemi nel nostro settore".

Per maggiori informazioni:
Florian Wolz
Franken-Gemüse Knoblauchsland eG
Raiffeisenstraße 200
90427 Nürnberg
Tel.: 0911 93483-0
Email: info@franken-gemuese.de 
Web: https://www.franken-gemuese.de/   


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto