Sufficiente aglio biologico fresco per il mercato estivo

In Germania, la domanda di aglio domestico è in aumento. Non solo sta diventando sempre più popolare tra i consumatori il prodotto convenzionale, coltivato a livello regionale, ma anche l'aglio biologico. Anche Georg Thalhammer - appassionato coordinatore di una comunità di produttori biologici in rapida crescita di Steinfeld, in Baviera - ha colto questa tendenza e per la prima volta fornisce ai rivenditori aglio biologico proveniente dai propri campi. FreshPlaza ha parlato con lui della stagione in corso e del potenziale a lungo termine dei prodotti bio.


Aglio biologico appena colto dal campo

Circa 30 anni fa, il coltivatore produceva già aglio biologico, ma su scala limitata. Successivamente, ha acquistato i prodotti da partner biologici francesi del dipartimento della Drôme, sospendendo temporaneamente la sua linea di produzione. "L'anno scorso sono riuscito a rilevare quattro tonnellate di talee rimanenti da questo partner. Quattro dei miei coltivatori di zucca erano pronti a piantare i semi, lasciando 6 ettari per la coltivazione biologica dell'aglio".

Attualmente, è in pieno svolgimento anche la raccolta del basilico. Gli operatori sono ancora alla ricerca di un manager che consolidi il gruppo di produttori.

Condizioni meteo ottimali
Secondo Thalhammer, il processo di coltivazione dell'aglio biologico ha avuto uno sviluppo positivo. "Le condizioni meteo sono state ottimali per questa produzione. Ad aprile e maggio abbiamo dovuto innaffiare un po' i raccolti. Da metà maggio siamo stati in grado di raccogliere i primi prodotti verdi". La scorsa settimana, sono stati prelevati dal campo gli ultimi bulbi biologici. L'anno prossimo, il coltivatore spera di seminare un po' in anticipo, in modo che la prima coltura possa essere raccolta già alla fine di aprile. Stanno anche pensando di coltivare altre due o tre varietà, invece di una sola.


L'aglio biologico è principalmente prodotto come aglio verde per il mercato del fresco. In futuro, la trasformazione in proprio potrebbe diventare una realtà.

L'interesse per il commercio senza dubbio c’è, e si vede. "I nostri prodotti sono stati collocati sugli scaffali dei negozi Edeka e Aldi Süd per circa due settimane. In linea di principio, la resa è sufficiente per fornire aglio fresco a questi clienti, fino ad agosto. Tuttavia, se un cliente all’ingrosso dovesse contattarci, saremmo disponibili a rifornirlo".

L'aglio fresco viene ancora conservato in una cella refrigerata per le carote. Nel corso del prossimo anno verrà costruito un nuovissimo magazzino per ortaggi biologici e prodotti selvatici con una ambiente di refrigerazione di 5.000 m². Nei restanti locali potrebbero essere temporaneamente conservati, ad esempio, l'aglio orsino, l'aglio e il basilico.

Grande potenziale sul mercato tedesco
In generale, il fornitore di prodotti bio fa un bilancio intermedio positivo. A lungo termine, Thalhammer afferma che ci sono sicuramente ulteriori opportunità di crescita per l'aglio biologico regionale. "Il potenziale c’è, soprattutto perché il consumo interno nel principale Paese di produzione, in Cina, sta crescendo rapidamente. Di conseguenza, anche i volumi delle esportazioni stanno gradualmente diminuendo. In secondo luogo, è anche un'aggiunta eccellente in termini di rotazione delle colture, dopo la raccolta della zucca. Quando l'aglio selvatico si esaurisce, iniziamo la stagione di quello tradizionale senza soluzione di continuità, adattandosi perfettamente ai nostri processi lavorativi".


I braccianti raccolgono i mirtilli regionali nella foresta.

Raccolta di basilico e mirtilli selvatici
La società Thalhammer è impegnata in uno sviluppo continuo della gamma di prodotti regionali. Attualmente, nella regione della Rhön, è in pieno svolgimento la raccolta del basilico biologico. "Coltiviamo il basilico esclusivamente per la trasformazione e produciamo anche basilico in olio d'oliva e per la nostra linea di pesto, per conto dei nostri clienti".

"Inoltre, a partire dalla prossima settimana, lanceremo per la prima volta sul mercato i mirtilli selvatici bio. All'inizio forniremo questi piccoli frutti selvatici solo sul mercato del fresco. Successivamente proveremo a realizzare deliziose confetture e forse ci sarà anche una nuova espansione dei gusti con mirtilli e zucca. Dal prossimo anno, vogliamo anche essiccare i piccoli frutti e utilizzarli per i nostri prodotti trasformati" conclude Thalhammer.

Per maggiori informazioni
Georg Thalhammer
Handel mit Biolebensmitteln e.K.
Tannenweg 10
D-97854 Steinfeld - Germania
Tel.: +49 9359 9090376
Fax: +49 9359 9090415
Email: georg@georgthalhammer.com     
Web: www.georg-thalhammer.de      


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto