Avvisi





Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

A riferirlo e' Jaap den Boer della Olympic Fruit

Ora anche le Navel si vendono come arance da spremuta

Un mercato difficile: è questa la definizione data da Jaap den Boer della olandese Olympic Fruit, per descrivere il mercato degli agrumi. "In Sudafrica la logistica è piuttosto difficile nei porti, anche se devo dire che al momento sta mostrando qualche miglioramento. Le navi subiscono spesso ritardi tra i 7 e i 14 giorni. Stiamo notando anche che il mercato delle arance da spremuta sta generando prezzi particolarmente alti".

Aranci in Sudafrica

Arance
"Normalmente in questo periodo dell'anno sul mercato ci sono volumi da Spagna, Marocco ed Egitto. Quest'anno, tuttavia, queste nazioni registrano volumi più bassi e l'andamento delle vendite è stato rapido, in parte anche a causa del coronavirus. Il risultato è un mercato praticamente vuoto in Europa. Normalmente il Sudafrica arriva solo ad agosto, con volumi consistenti di arance da spremuta. Per queste ultime, il mercato vuoto genera prezzi di circa 15 euro a cartone".

Den Boer si è fatto un'idea del perché i volumi provenienti dal Mediterraneo sono stati inferiori quest'anno. "L'anno scorso, il Marocco ha continuato con le Maroc Late fino a ottobre. Di conseguenza, sugli alberi c'è fino al 40% in meno di frutti. Una situazione del genere la si può notare anche in Egitto, con un volume più basso del 20-30%".

"Inoltre, intorno a questo periodo ci aspettiamo anche le prime arance precoci Valencia dal Sudafrica, ma a causa dei suddetti ritardi nei porti sudafricani questi frutti stanno arrivando con calma. Solitamente, per alcuni mercati questi frutti sono delle primizie e continuiamo a lavorare con le produzioni del Mediterraneo. Tuttavia, al momento il mercato è vuoto e si è alla ricerca di frutti. Ciò a cui stiamo assistendo è che, per esempio, i calibri più piccoli di arance Navel vengono venduti come arance da spremuta. Non c'è niente di sbagliato in termini di qualità, anzi spesso sono persino più saporite delle Valencia precoci, ma la resa in succo è più bassa rispetto alle arance Valencia o Salustiana".

Mandarini
"Siccome la Spagna ha concluso prima la stagione quest'anno, il periodo antecedente all'inizio della stagione sudafricana è stato difficile – spiega den Boer – Ciò è stato dovuto principalmente al già citato ritardo nei porti sudafricani. Il mercato è andato sotto pressione e i prezzi sono aumentati. Ora vediamo che la situazione sta nuovamente tornando alla normalità, con l'arrivo delle clementine e di altre sotto-varietà. Le cultivar di mandarini tardive come la Tango, la Nadorcott e la Orri sono in fase di imballaggio in Sudafrica. Dopo un periodo piuttosto difficile, al momento il mercato è eccellente per i mandarini".

Limoni, pompelmi e mineola
Per i limoni è un altro paio di maniche. "La Spagna ha avuto volumi bassi e problemi di qualità e ciò si è tradotto in prezzi più alti sul mercato. Invece, il Sudafrica ha avuto un buon raccolto, come anche l'Argentina, e ha inviato molti volumi sul mercato europeo. Il prezzo è sotto pressione, ma si stanno vendendo. Le quotazioni superano di poco 1 euro/kg e i volumi sono significativamente più alti rispetto all'anno scorso", continua den Boer.

"Il mercato del pompelmo è stabile, con un numero sorprendente di calibri grandi e una carenza di calibri più piccoli. Una settimana e mezzo fa, abbiamo ricominciato anche con i mineola dal Perù. I volumi dalla regione di Piura (Perù settentrionale) sono limitati, ma anche Ica sta entrando in produzione, quindi a breve sarà inviato di più in Europa".

Mentre in Sudafrica il collo di bottiglia è soprattutto nei porti, in Perù lo si trova nei centri di imballaggio. "Il Perù sta risentendo di più del lockdown rispetto al Sudafrica, quindi i volumi inviati in Europa sono stati finora limitati".

"Il mercato non è propriamente negativo per gli agrumi – conclude den Boer – Ci aspettiamo che le vendite di arance Navel si stabilizzino un po' dopo gli attuali prezzi elevati. Si dovrà stare a vedere se succederà lo stesso per le arance da spremuta. Io comunque mi ritengo molto soddisfatto della qualità degli agrumi di quest'anno".

Per maggiori informazioni
Jaap den Boer
Olympic Fruit 
Handelscentrum ZHZ 40a
2991 LD Barendrecht - Paesi Bassi
Tel.: +31 (0) 180 646 210
Email: j.denboer@olympicfruit.com
Web: www.olympicfruit.com


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto