L'obiettivo della Di Palma Donato & Figli

Ciliegie da fine aprile a luglio

Ciliegie, uva da tavola (con e senza semi) e agrumi: questi i prodotti principali della azienda Di Palma Donato & Figli, nata negli anni Ottanta sulle basi dell'impegno e dell'esperienza derivanti da una consolidata tradizione della famiglia nel campo dei prodotti ortofrutticoli. Oggi l'azienda è uno dei maggiori poli esportativi del sud-est barese.

"Siamo stati la prima realtà in Italia a dotarsi di una calibratrice meccanica (successivamente si è optato per una ottica della Unitec, ndr) per la selezione dei frutti e il primo impianto a gestire volumi importanti di ciliegie. In un'annata favorevole, senza condizioni meteo avverse, si riescono a lavorare nei nostri stabilimenti tra 6000 e 7000 tonnellate di ciliegie". Così racconta Saverio Di Palma, titolare dell'azienda.

L'impianto aziendale si estende su una superficie di 26.000 metri quadrati. L'area dedicata alla lavorazione è di 8.000 mq, dotata di attrezzature specifiche e all'avanguardia. Allo stoccaggio della merce sono, invece, destinati 3.500 mq, in ambienti ad atmosfera controllata. La punta di diamante dell'organizzazione è rappresentata da quattro celle ad abbattimento rapido della temperatura e tecnologia a ozono.

La campagna ciliegie
Le ciliegie sono un prodotto tipico della produzione di Conversano e dei paesi limitrofi; il periodo di maggior produzione e reperibilità avviene a cavallo dei mesi di maggio e giugno.

"Quest'anno, diverse condizioni climatiche avverse - gelate, trombe d'aria, piogge - hanno ridotto la resa produttiva di circa la metà. La varietà più conosciuta e che viene esportata, al momento, è la ciliegia Ferrovia. Ma stiamo collaborando con alcuni breeder internazionali e testando in campi sperimentali alcune cultivar precoci, per iniziare l'attività di export già da fine aprile-inizio maggio. Inoltre, sempre in questi campi sperimentali, stiamo testando la coltivazione con diversi sistemi di copertura, sempre al fine di anticipare il periodo di maturazione", continua Di Palma.

Le nuove varietà testate devono rispondere a tre requisiti principali: dimensione o calibro; durezza/consistenza del frutto; qualità organolettiche. "Il mercato richiede ciliegie di pezzatura sempre più sostenuta, quali calibri 30, 32. Inoltre, per l'export sono necessari frutti che mantengano la loro consistenza anche durante il trasporto fino a destinazione e oltre. Infine, non devono mancare le qualità intrinseche del frutto e la qualità".


Confezione da 2 kg di ciliegie, a forma di valigetta con manico

Di Palma sottolinea l'investimento che l'azienda di famiglia sta portando avanti nell'area della Murgia, su una superficie considerevole, per quanto attiene la coltivazione di ciliegie a maturazione tardiva. "Questo perché vogliamo allungare il calendario di commercializzazione fino al mese di luglio. I primi frutti sono previsti per il 2021, ma si entrerà a pieno regime produttivo tra due anni".

La Di Palma Donato & Figli esporta ciliegie in tutta Europa e, da qualche anno, una piccola produzione di nicchia viene destinata a Hong Kong per via aerea. "Si tratta di frutti molto grandi, di calibro 30, e dal colore molto scuro".

Infine, in termini di imballaggio delle ciliegie, Di Palma conclude: "Offriamo il prodotto in cartone alla rinfusa da 5 kg, valigetta da 2 kg, cestini da 250 e 500 grammi. Novità di quest'anno sono il cestino termosaldato, che già da anni utilizziamo per le uve seedless, e la confezione carry bag".

Contatti
Di Palma Donato & Figli s.r.l.
Via delle More, snc
Conversano (BA) - Italy
Tel.: +39 080 4954605 / +39 080 4955288
Fax: +39 080 4956228
Email: dipsrl@dipalma.it 
Web: www.dipalma.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto