Unexport

Attesa campagna molto positiva per le angurie e le drupacee spagnole

La cooperativa Unexport, con sede a Lorca, nella Murcia, è una delle società che sono rimaste attive per rifornire i consumatori spagnoli ed europei durante il lockdown. Sono oltre 1.100 gli agricoltori che hanno dato il loro contributo per garantire, durante questa situazione eccezionale, la fornitura di un'ampia gamma di prodotti ortofrutticoli, inviati in oltre 30 paesi.

"Il consumo è aumentato molto. Oltre a questo, abbiamo dovuto adottare molte nuove misure di sicurezza. Fortunatamente, siamo riusciti a soddisfare tutti i nostri ordini, grazie all'impegno profuso negli uffici, nei campi e nei magazzini". A dichiararlo è l'amministratore delegato di Unexport, Thomas Anderson. Unexport ha fatto presente che, in questi mesi, le persone hanno richiesto prodotti più ecologici, sani e locali.

Il Coronavirus ha portato con sé altre conseguenze, come il cambiamento nella relazione tra il mercato nazionale e quello estero, una cosa insolita in altre campagne estive. "Attualmente, il consumo è più stabile. Il consumo nazionale è diminuito perché c'è meno turismo in Europa meridionale, ma la situazione viene compensata con l'export in altri paesi".

Nel frattempo, la campagna estiva continuerà il suo corso fino alla fine di agosto, con la produzione di drupacee a Cieza, Aguillas e Mazarron. Ad Almeria, la produzione di angurie è cominciata e presto partirà anche a Lorca. Il CEO di Unexport ha aggiunto. "Possiamo contare su un'ottima qualità, grazie alle condizioni climatiche e ci aspettiamo una campagna molto positiva".

Fonte: cadenaser.com 


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto