Forte impatto per il settore del trasformato

Stimata una flessione del 30 per cento nella produzione di limoni argentini

L'incertezza che gravita intorno allo sviluppo della pandemia e le buone condizioni climatiche durante la seconda metà di marzo hanno incoraggiato i coltivatori argentini ad accelerare la raccolta dei limoni. In questa stagione, Salix Fruits ha fatto partire una nuova unità commerciale, ovvero quella dei prodotti trasformati e i suoi manager stanno analizzando l'attuale situazione relativa alla commercializzazione di succo di limone concentrato (LJC) e di olio essenziale di limone (ELO) per contribuire a una migliore pianificazione del resto dell'anno.

Daniel Calvo, direttore di Salix Foods, la nuova divisione di Salix Fruits, afferma: "Per il 2020, in Argentina, si stima un calo del raccolto di limoni a causa della siccità patita alla fine dello scorso inverno e durante la primavera, che si è andata ad aggiungere a un'estate torrida. Inoltre, il Covid-19 ha fatto sì che la raccolta cominciasse in maniera molto aggressiva, quando i limoni erano ancora un po' piccoli".

Ecco perché per quest'anno si stima un calo di produzione del 30% e, se queste cifre saranno confermate, nel 2020 la trasformazione potrebbe essere nell'ordine di 1-1,1 milioni di tonnellate, cioè una flessione molto importante. Infatti, secondo le stime interne, fino alla fine di maggio le tonnellate trasformate ammontavano a 400mila, quando nello stesso periodo dell'anno scorso la cifra era di 500mila ton.

L'impatto di questo calo sul mercato dell'olio essenziale di limone si sta già facendo sentire. Si sa che il 50% circa della produzione ELO viene commercializzata tramite un'importante società di bevande, con uno schema dei prezzi accordato sul lungo termine, che non è soggetto alla situazione di domanda e offerta sul mercato. Il surplus viene venduto sul mercato spot, che è più piccolo e presenta una domanda molto stabile, perciò in questo caso il volume di fornitura finisce con il definire i prezzi.

In questo senso l'attuale stagione mostra un comportamento opposto a quello delle stagioni precedenti. Esteban Lazzo, esperto del mercato ELO, afferma: "Quest'anno, con una stagione normale (o non proprio normale) nell'emisfero settentrionale e il suddetto calo in Argentina, ci si aspetta che nel 2020 si verificherà un processo inverso rispetto agli anni scorsi. Visto che il mercato a prezzo fisso preleva sempre la stessa quantità, la diminuzione avrà un impatto solo sul mercato spot, generando un aumento dei prezzi".

Per quanto riguarda la commercializzazione di succo di limone concentrato, il calo nell'andamento della fornitura è chiaro, ma non quello della domanda, che non si è ripresa dall'effetto Covid-19. Tuttavia, dall'anno scorso si può notare un adattamento del prezzo, che è partito da un livello di 2.200-2.400 dollari alla tonnellata per poi raggiungere i 1.500 dollari/ton, un prezzo che è stato pagato anche per prodotti di altre origini. Attualmente, operazioni su piccoli volumi sono state concluse su un livello di prezzo di 1.800-2.000 dollari alla tonnellata, anche per consegne vicine.

"Gli acquirenti stanno valutando come il mercato reagirà dopo la pandemia, dal momento che il consumo è stato largamente influenzato dal cambiamento dei canali di vendita tradizionali (Horeca), che hanno sofferto molto del netto calo nel settore del turismo e dello svago – dichiara Esteban Gagliardi, direttore commerciale della società – Gli acquisti si sono mantenuti solo nel settore di vendita al dettaglio, dove la domanda non è molto solida. Si parla ancora poco dei programmi annuali a causa sia dell'incertezza della domanda sia delle proiezioni relative alla trasformazione".

Daniel Calvo afferma che dal punto di vista dell'offerta, la crisi finanziaria in Argentina, la perdita di credito e le interruzioni legate al Covid-19 rendono molto esoso per i trasformatori il mantenimento delle scorte. Chi può aspettare potrebbe beneficiare di un rafforzamento del mercato. Dal punto di vista della domanda, la scelta è acquistare ora a prezzi più bassi ed esporsi a una riduzione della domanda o aspettare l'evoluzione della domanda e acquistare a prezzi più alti.

"Gli acquisti anticipati con volumi che si attengono alle stime realistiche sembrano essere la mossa migliore", conclude Calvo.

Per maggiori informazioni
Salix Fruits
Tel: +1 (770) 872 7824
Email: contact@salixfruits.com
Web: www.salixfruits.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto