Dal primo gennaio 2021

Il Regno Unito applichera' dazi fino al 16 per cento sugli agrumi europei

Le esportazioni spagnole di agrumi potrebbero essere colpite dalle tariffe che il Regno Unito intende applicare agli agrumi dell'Unione europea a partire dal primo gennaio 2021. Clementine e mandarini verrebbero tassati del 16%, mentre per le arance è prevista una tariffa del 3,2%, secondo i dazi doganali annunciati da Londra.

Il Regno Unito è il quarto importatore del settore agrumicolo spagnolo con circa 288mila tonnellate di agrumi all'anno, di cui quasi 200mila ton sono clementine e Satsuma. La misura rientra nelle future relazioni commerciali tra l'Ue e il Regno Unito, dopo la Brexit. In questo caso specifico, tuttavia, la parte più colpita sarebbe il settore degli agrumi della Comunità Valenciana, che rappresenta l'80% degli agrumi spagnoli esportati in Regno Unito.

Accordi preferenziali
Il Regno Unito ha acquistato agrumi da altre nazioni extra-Ue, in quantità sempre maggiori negli ultimi anni. Così, mentre Londra annuncia che applicherà le tariffe doganali ai mandarini e alle arance in Spagna, i Paesi direttamente concorrenti hanno già firmato o stanno per chiudere accordi preferenziali.

Secondo il Citrus Management Committee, il Regno Unito ha già firmato accordi di questo tipo con Sudafrica, Israele, Marocco e Turchia; in tutti i casi, con una tariffa dello 0%. Sta ancora negoziando con l'Egitto, ma si prevede lo stesso risultato.

La Spagna conta su Bruxelles
La questione solleva seri dubbi per gli esportatori, poiché non è ancora chiaro se essi debbano affidarsi interamente all'Ue o se il governo spagnolo debba essere coinvolto più direttamente per evitare shock e sconvolgimenti dell'ultimo minuto. Data l'importanza delle esportazioni ortofrutticole e dato che queste tariffe inciderebbero maggiormente, la Spagna dovrebbe esercitare una maggiore pressione su Bruxelles. Le tariffe sugli agrumi si aggiungeranno a tutte le altre tariffe imposte su frutta e verdura, venduta in Regno Unito.

Gli esportatori hanno espresso un'enorme preoccupazione per ciò che potrebbe accadere. In parte, sta già accadendo perché varie catene di supermercati inglesi stanno cominciando a chiedere ai loro fornitori di Valencia offerte di prezzo per la prossima stagione degli agrumi. Tuttavia, nessuno sta fissando ora le quotazioni.

Fonte: lasprovincias.es 


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto