La Turchia ha aumentato le esportazioni di agrumi del 30%

Nei primi cinque mesi dell'anno, la Turchia ha aumentato le sue esportazioni di agrumi del 30%, secondo il locale Consiglio nazionale agrumi. Il presidente Kemal Kacmaz ha dichiarato che gli agrumi detengono una quota importante nelle esportazioni di frutta e verdura fresca.

"L'anno scorso, da gennaio a maggio, la Turchia ne ha esportato 586.000 tonnellate, per un valore di 252 milioni di dollari (224 milioni di euro). Quest'anno, nello stesso periodo, il volume è aumentato a 635.000 tonnellate e il valore è salito a 326 milioni di dollari (290 milioni di euro)", ha detto Kacmaz.

In quei cinque mesi, i pompelmi si sono classificati al primo posto nelle esportazioni di agrumi, seguiti da mandarini e arance.

Segnalando che le esportazioni verso i Paesi europei risultavano in aumento, Kacmaz ha dichiarato: "Il nostro principale mercato d’esportazione è stata la Russia, con un valore di 118.748.000 di dollari (105,5 milioni di euro), seguita da Ucraina, Iraq, Romania e Polonia. Siamo soddisfatti dell’aumento delle esportazioni verso i Paesi dell'Ue. Abbiamo accresciuto del 171% le nostre esportazioni verso i Paesi Bassi e del 50% verso la Germania. I mercati globali ci chiedono agrumi. La Turchia è diventata un operatore globale in questo settore. Nei prossimi anni, sia la nostra produzione che le nostre esportazioni aumenteranno".

Fonte: AA


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto