Jeroen Lijkendijk, direttore commerciale HiTec Foodsystems B.V.

Basta premere un pulsante e la macchina fa il resto

Era terminata appena in tempo l’installazione di una macchina da taglio Decore HiTec in Canada. Poco dopo, infatti, il Coronavirus ha bloccato tutti i viaggi internazionali. Il cliente canadese della HiTec Foodsystems è riuscito a collaudare la nuova macchina. Jeroen Lijkendijk, direttore alle vendite di questa società olandese, ha visto da allora una crescente domanda globale di automazione, per ridurre la manodopera sulla linea.

Le restrizioni sui viaggi e sulle visite non incoraggiano gli investimenti in un nuovo macchinario. Ma con la tecnologia attuale, seppure da lontano, si può fare molto per rispondere alle nuove esigenze dei clienti circa i macchinari.

"Esistono molte soluzioni digitali e la possibilità di progettare macchine su misura per i nostri clienti", afferma Jeroen. "Si possono utilizzare disegni 3D per visualizzare l'intera macchina e inserirla nel processo di produzione. Possiamo fornire ai clienti anche gli occhiali per realtà virtuale. Al momento, questi di solito rimangono sugli scaffali o vengono utilizzati soprattutto durante le fiere".


Cime del broccolo, sullo sfondo il dispositivo di taglio

"Anche prima della crisi, avevamo clienti che ci spedivano i loro prodotti, che noi testavamo sulla macchina, nel nostro stabilimento di produzione. Questi macchinari sono progettati per adattarsi al prodotto del cliente. Noi aggiungiamo le rifiniture finali. Le macchine escono dalla fabbrica, pronte per essere spedite. HiTec implementa e realizza anche le macchine e le linee di lavorazione presso il cliente".

"Forniamo sistemi chiavi in mano". Il coinvolgimento della HiTec non si ferma qui, ma prosegue con l'assistenza e la manutenzione. "Anche in questo caso, possiamo controllare a distanza le macchine, nell'eventualità di malfunzionamento, e fornire le soluzioni", continua Jeroen. "Ovviamente, se non ci sono alternative, svolgiamo riparazioni in loco, rispettando tutte le misure in atto in questo periodo".

Macchina di sesta generazione
La macchina DCM per detorsolare e sfiorettare, installata presso il produttore canadese, è la sesta della sua serie e, quindi, rappresenta l'ultima generazione. "La macchina detorsola e sfioretta utilizzando un processo che noi di HiTec abbiamo imparato molto bene. L'intera macchina è stata progettata utilizzando una tecnologia collaudata. Ciò significa che è migliorata in base al feedback e alle richieste dei nostri clienti. Pertanto, viene continuamente perfezionata".

"Ad esempio, la grande differenza rispetto alla generazione precedente è la produttività, aumentata da 90 a 120 teste al minuto. Abbiamo migliorato la manutenzione e i servizi, nonché la facilità d'uso del pannello di controllo", afferma Lijkendijk. "Il nostro cliente canadese utilizza la macchina esclusivamente per cavolfiori e broccoli. Tuttavia, è possibile sostituire rapidamente le unità di taglio con un modello diverso. Ad esempio, la lattuga iceberg può essere detorsolata, dimezzata o divisa in quattro".

"Queste impostazioni sono facilmente regolabili attraverso un touchscreen. Scegli il prodotto che desideri trasformare e premi start. La macchina fa il resto. Siamo una piccola azienda, ma abbiamo una divisione di ingegneria che ci consente non solo di perfezionare e regolare le macchine al fine di soddisfare i desideri dei nostri clienti, ma di progettare macchine su misura. Le abbiamo anche per prodotti come i peperoni".

Quando si tratta di progettare macchine, l’igiene e la facilità d'uso sono due delle questioni centrali, per la HiTec. "Produciamo molte macchine su misura. Sono, quindi, tutte uniche. Tuttavia, quando si tratta di igiene, sono tutte conformi alle ultime linee guida dell’European Hygienic Engineering and Design Group", spiega Jeroen.

"Utilizziamo tubi cilindrici nel telaio e bordi inclinati. Evitiamo anche i punti nascosti. La macchina è quindi facile da pulire e da mantenere pulita. L'igiene è fondamentale, per i nostri clienti. Alcuni importanti acquirenti, specialmente nelle catene di fast-food, richiedono elevati requisiti di igiene e uno stabilimento pulito".


Particolare della macchina DCM installata presso il cliente canadese

Quando si tratta di automazione, il resto del mondo sta recuperando
Negli ultimi anni ci sono stati molti sviluppi nel campo dell'automazione. "In Europa siamo all'avanguardia, rispetto ad altri mercati. Tuttavia, abbiamo notato che altri Paesi in Medio Oriente, Nord America e Israele stanno iniziando a recuperare terreno. La nostra rete globale di concessionari è attiva in questi Paesi. Ci stiamo sviluppando anche nelle nazioni a basso livello salariale, dove vorrebbero meno persone sulla linea e, per questo, puntano all'automazione dei processi di produzione", afferma Jeroen.

Il Coronavirus ha aumentato la richiesta di automazione, limitando il numero dei lavoratori. Jeroen ha notato che sono aumentati anche gli investimenti sul mercato. "Le aziende sono sempre alla ricerca di opportunità per automatizzare i processi. Soprattutto quando si tratta di lavori noiosi e ripetitivi".

"L'automazione di questo tipo di lavoro è semplice. Le operazioni impegnative sono lasciate alle persone", afferma il direttore commerciale. "Abbiamo anche notato molti sviluppi nella robotica". Ma sembra che alcuni processi saranno sempre eseguiti meglio a mano, rispetto alla macchina. "Le piccole quantità dei prodotti di nicchia sono talvolta estremamente complicate da gestire. L'automazione non è quindi sempre vantaggiosa".

Jeroen aggiunge che non c’è fine ai processi di automazione, in questo settore. "La digitalizzazione è uno sviluppo particolarmente importante. Le informazioni in tempo reale fornite dalla macchina stanno diventando fondamentali. I responsabili della produzione, ad esempio, possono vedere quando una macchina necessita di manutenzione. Anche i dati di output forniti dal macchinario stanno diventando più importanti nel processo. Essendo un'azienda più piccola, possiamo rispondere alle richieste di un cliente in tempi più rapidi, rispetto alle aziende più grandi. Questa è la nostra forza sul mercato".

Maggiori informazioni

Jeroen Lijkendijk
j.lijkendijk@hitecbv.nl
HiTec Food Systems B.V.
Baileystraat 5
8013 RV Zwolle
T:+31(0)852 737 438
F:+31(0)84 – 838 15 88
E: info@hitecbv.nl 
W: www.hitecbv.nl     


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto