Avvisi









Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Al via la campagna siciliana del melone gialletto e dell'anguria

A breve inizieranno i primi stacchi del melone gialletto, che segue a ruota la campagna del melone retato e dà continuità, seppur con le dovute differenze, alla produzione dei meloni aromatici siciliani. Nella Valle del Belice (vicino Palermo), areale tradizionalmente indicato per la coltivazione del melone giallo, opera l'azienda Sicilia Bedda che, amministrata da Tommaso Ciaccio e Franco Altamore, da anni si è specializzata in questa coltura.

"Siamo soliti avviare la stagione in questo periodo dell'anno – dicono i due imprenditori – per proseguire fino a ottobre inoltrato. Le diverse altitudini cui sono situati i nostri vari appezzamenti ci danno la possibilità di praticare raccolte graduali. Man mano che incalza la stagione, noi saliamo di quota con la raccolta, fino ad arrivare ai terreni semi-collinari, che per noi rappresentano la produzione più tardiva".

"Tranne per qualche testi su varietà nuove che ci consentano di stare al passo con i tempi – proseguono Ciaccio e Altamore – ci affidiamo alla cultivar che usiamo da sempre, e che lascia contenti i nostri clienti commerciali. Di colore giallo intenso, la buccia di questo particolare melone si caratterizza per la sua rugosità e resistenza alla manipolazione umana in fase di raccolta, ma anche ai successivi processi di lavorazione e a quelli logistici. La polpa è croccante, fragrante e molto aromatica. Ottimo di gusto, il nostro melone non viene raccolto se non supera i 14 gradi brix di tenore zuccherino".

L'azienda Sicilia Bedda coltiva melone gialletto su circa 150 ettari e serve i mercati italiani e ed esteri del centro e nord Europa. I canali di commercializzazione sono l'ingrosso e la GDO. Francia, Germania, Belgio e Paesi Bassi sono, nell'ordine, le principali destinazioni, alle quali se ne aggiungono altre ogni anno.

"Il nostro melone – concludono i titolari – viene confezionato prevalentemente in eleganti cassette di cartone da 60x40x17, 50x30x17 e 30x40x17. Il nostro maggiore competitor è la Spagna che, con i suoi grandi volumi prodotti a costi inferiori ai nostri, riesce a fare una politica dei prezzi solo apparentemente vantaggiosa. Secondo il nostro parere, infatti, il melone spagnolo manca di qualità e sapore. Prezzo basso non significa quotazione migliore. Quest'ultima infatti è l'espressione dell'equilibrio tra qualità e valore intrinseco che, nel made in Sicily, secondo noi, trova la sua più nobile espressione. Si tratta di standard, insomma, che non possono essere legati alla mera moneta di scambio".

"Del resto, la cura e l'amore che mettiamo nel nostro lavoro - concludono – incarnano l'eredità di una tradizione contadina che produce principalmente per mangiare e, solo in subordine, per vendere. La prima selezione di qualità ha luogo in campo e viene praticata da mani esperte, poi avviene il passaggio in magazzino dove il melone viene sottoposto a un'accurata spazzolatura, calibratura e confezionamento".

Sebbene il suo core business sia il melone gialletto, l'azienda annovera una consistente produzione di anguria. Si tratta di ben 30 ha dedicati a questo frutto estivo che, con la complicità delle alte temperature di queste settimane, continua a essere molto richiesto in tutta Italia. Il packaging, in questo caso, sono i carton bins. L'azienda, oltre ad avere un sito internet moderno e aggiornato, è presente sui canali social, quali Facebook e Instagram.

Contatti:
Az. Agr. Sicilia Bedda SS
di Altamore Franco e Ciaccio Tommaso
Tel.: +39 388 355 2614
Tel.: +39 333 450 6664
Email: siciliabedda@legalmail.it
Web: www.melonisiciliabedda.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto