Avvisi









Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

La Serbia esporta piu' mele nel Regno Unito e in Medio Oriente e meno in Russia

Gli analisti della EastFruit affermano che la Serbia continua a diversificare i suoi mercati per l'export delle mele. Mentre cinque anni fa quasi l'intera produzione di mele serbe veniva venduta sul mercato russo, dal 2019 vanno meno volumi in Russia, mentre le spedizioni sono aumentate in Paesi come il Regno Unito, gli Emirati Arabi Uniti e l'Ungheria.

Sono stati venduti abbondanti volumi di mele serbe anche in Paesi come Romania, Arabia Saudita, Kuwait, Qatar e Oman. In effetti, in termini di volumi, il Medio Oriente è diventato il secondo mercato più importante, dopo quello russo.

Questa tendenza è stata confermata da Ivana Kolarevich, direttrice alle vendite sul mercato russo di una delle più grandi aziende frutticole del Paese, Vija Porduct, durante la prima conferenza internazionale online "Apple Forecasts". Kolarevich ha anche previsto che, nel 2020, la Serbia raccoglierà circa 500mila tonnellate di mele, il che sarà un record di produzione. Questo è dovuto al fatto che, nel Paese, la superficie coltivata a meleti continua a espandersi.

La diversificazione delle esportazioni di mele dalla Serbia prosegue anche nel 2020. In effetti, nel primo trimestre del 2020, la Serbia è entrata tra i primi dieci principali Paesi fornitori di mele nel Regno Unito, consegnando 1.200 tonnellate, il 67% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Nello stesso periodo del 2008, la Serbia consegnava solo 4 tonnellate di mele nel Regno Unito.

Peraltro, sempre nello stesso periodo, l'Ucraina ha ridotto le esportazioni di mele nel Regno Unito a sole 20 tonnellate, rispetto alle 561 tonnellate dell'anno scorso, e sta già perdendo quote di mercato a vantaggio della Serbia.

Nei primi tre mesi del 2020, la Serbia ha anche registrato un aumento di 16 volte nelle sue esportazioni verso gli Emirati Arabi Uniti, dove ha consegnato 936 tonnellate di mele. Ha inoltre spedito 284 tonnellate di mele fresche al mercato malese, dove sta già recuperando terreno sull'Ucraina, in termini di fornitura di mele.

Dato l’aumento previsto della produzione di mele in Serbia nel 2020, la concorrenza tra Ucraina e Serbia sui mercati alternativi probabilmente, si intensificherà. Questo influirà negativamente sul business delle mele di Paesi leader riconosciuti, come Italia, Polonia e Francia.

Fonte: east-fruit.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto