Santiago Vázquez, di La Vega de Cieza

Attesa straordinaria stagione delle nettarine a Murcia

La campagna spagnola delle drupacee si trova in una situazione molto diversa, se paragonata a quella dello scorso anno. Se non ci fossero stati dei cambiamenti, avrebbe potuto essere devastante. L'offerta è più limitata rispetto all'abbondante raccolto dell'anno scorso, ma le vendite sono regolari, grazie alla buona domanda registrata fin dal primo giorno di questa campagna 2020, motivata dal bel tempo nell'Europa centrale e settentrionale e dai cambiamenti nei modelli di consumo.

"Le alte temperature record registrate questa primavera in diversi Paesi europei, hanno indubbiamente impresso slancio alla domanda, sin dall'inizio della campagna delle drupacee nelle aree più precoci", afferma Santiago Vázquez, direttore dell'azienda murciana La Vega de Cieza. "Inoltre, il fatto che le persone siano state in lockdown per così tanto tempo, ha reso i consumatori più consapevoli circa la tendenza al consumo di alimenti salutari".

"All'inizio, a causa della crisi pandemica, abbiamo registrato un calo nelle vendite sui mercati all'ingrosso e di strada, nei negozi di frutta e verdura e negozi di alimentari. Tuttavia, la domanda da parte dei grandi rivenditori ha mantenuto alte le vendite e, a fine giornata, i magazzini si sono svuotati. In ogni caso, la richiesta sta nuovamente aumentando, man mano che vengono riaperti altri canali commerciali. Si è temuto che il crollo del settore turistico in Spagna avrebbe influenzato le vendite, ma è probabile che i consumi nei Paesi di origine di questi turisti aumentino, quindi ci sarà un equilibrio nella domanda, a livello globale".

Secondo il rappresentante dell’azienda, la riduzione dell'offerta in Spagna, così come in altri Paesi del Mediterraneo, ha avuto un impatto diretto sui livelli dei prezzi, che sono più alti rispetto allo scorso anno. "L’incremento più evidente riguarda senza dubbio le nettarine poiché, a causa delle rese basse e di alcuni problemi di qualità, hanno visto una riduzione nella fornitura di oltre il 20%. Le nettarine registrano la migliore domanda e i prezzi più alti".

Allo stesso tempo, le albicocche sono anche piuttosto scarse sui mercati, ma c'è agitazione e speculazione nei prezzi alla vendita. "A differenza dell'anno scorso, quando l'offerta di albicocche era ancora buona, in questa stagione c'è una domanda significativa e prezzi più alti (a seconda della qualità). Molti acquirenti che scelgono Francia e Italia per acquistare le loro albicocche, ora stanno acquistando in Spagna", afferma Santiago Vázquez. "Per quanto riguarda le pesche e le pesche piatte, quest'anno la loro domanda e i loro prezzi al dettaglio sono più alti".

"La campagna continuerà per alcuni mesi e non sappiamo come finirà. Quello che possiamo dire è che ha avuto un ottimo inizio e che le buone vendite aiuteranno a compensare la difficile stagione dell'anno scorso. Tuttavia, visti i tempi in cui viviamo, vogliamo anche che il prezzo della frutta sugli scaffali dei supermercati sia accessibile ai consumatori".

Per maggiori informazioni:
Santiago Vázquez
La Vega de Cieza
+34 968455779
santiago@vegacieza.com
www.vegacieza.com


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto