Leggero aumento dell'export ortofrutticolo di Bosnia ed Erzegovina

Nel 2019, il settore ortofrutticolo della Bosnia ed Erzegovina ha registrato un leggero aumento delle esportazioni rispetto all'anno precedente, mentre c’è stato una forte crescita delle importazioni del 16%, secondo l'analisi del progetto congiunto tra Camera di commercio estero bosniaco (VTKBiH) e Svezia / USAID FARMA II.

Il responsabile del progetto per il settore ortofrutticolo, Velibor Trifkovic, ha dichiarato che le esportazioni totali hanno totalizzato 188 milioni di BAM (marco bosniaco convertibile), mentre le importazioni hanno raggiunto il record di 402 milioni di BAM, confermando una carenza nella produzione sul mercato interno, secondo FreshPlaza.

Nel 2015, le importazioni ammontavano a 293 milioni di BAM, e sono aumentate negli anni successivi. La quota delle importazioni rispetto alle esportazioni è stata del 52 per cento, in leggero calo rispetto all'anno precedente.

I prodotti ortofrutticoli continuano a dominare il commercio. Sono stati esportati frutti per un valore di 123 milioni di BAM, ortaggi per 44 milioni di BAM e prodotti trasformati per 21 milioni di BAM.

Trifkovic ha spiegato che, nel settore delle importazioni, la percentuale di frutta è di circa il 51 per cento, per un valore di 206 milioni di BAM, il 26 per cento di verdure o 106 milioni di BAM, e il 22 per cento di frutta e verdura trasformata o 90 milioni di BAM.

I cinque principali prodotti d’esportazione, che rappresentano il 52 per cento delle esportazioni, sono: lamponi congelati (59 milioni di BAM), pere (17 milioni di BAM), mele (12 milioni di BAM), cetriolini sottaceto (6 milioni di BAM) e susine (5 milioni di BAM ).

Per quanto riguarda il commercio estero del comparto ortofrutticolo con i Paesi partner, la Serbia è la prima in termini di volume totale di scambi, con le importazioni dalla Serbia che risultano il doppio delle esportazioni dalla Bosnia-Erzegovina. Un saldo commerciale positivo si registra con la Germania e la Federazione Russa.

Secondo l'agenzia stampa Fena, più di 560 agricoltori della Bosnia nord-occidentale producono oltre 1.500 tonnellate di frutta e verdura da esportazione, con destinazioni in Ungheria, Germania, Francia e Turchia, secondo il progetto FARMA II Svezia / USAID.

[1 BAM =  0,51 euro]

Fonte: sarajevotimes.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto