La testimonianza della calabrese Op Agricor

Albicocche della Piana di Sibari: da fine mese si entra nel clou di commercializzazione

Da circa dieci giorni è iniziata la campagna delle albicocche della Op Agricor, proprietaria del marchio commerciale Gallo, che ha sede nella Piana di Sibari, in Calabria. Pur essendoci poco prodotto sui mercati, finora le vendite non hanno soddisfatto pienamente le aspettative. Si rimane, però, fiduciosi sul resto della stagione. E' partita, inoltre, la commercializzazione di Eccelsa, l'albicocca completamente rossa top di gamma.

"E' una campagna ancora da decifrare. Le albicocche di varietà Mikado, disponibili al momento, entrano in magazzino per essere lavorate e ne escono quasi subito. Destinazione? I punti vendita della Grande distribuzione organizzata di Italia e Austria. Agli austriaci, in particolare, piacciono molto le nostre albicocche. Per il fine settimana o l'inizio della prossima, prevediamo di cominciare a raccogliere e lavorare anche la cultivar Pricia". A dichiararlo è Natalino Gallo, presidente della Op.

"I prezzi sono sostenuti, ma al momento si registra un po' di calma commerciale. Ci aspettavamo una maggiore richiesta, a fronte delle rese inferiori registrate. Ma restiamo ottimisti e guardiamo al prosieguo della stagione con fiducia. Stiamo vendendo il prodotto a marchio aziendale in cassette e confezioni da 500 grammi e 1 kg, in particolare. Ma, su richiesta, effettuiamo anche imballi diversi".

Eccelsa è disponibile invece in confezione da 500 g oppure sfusa, in cartoni da 40x60.

L'imprenditore calabrese sottolinea che quest'anno, in generale, le varietà precoci non hanno risposto favorevolmente in termini di sapore. Gallo spera, perciò, che da qui a inizio giugno, con l'arrivo di albicocche dalle qualità organolettiche più distintive, la situazione commerciale si adegui a sua volta.

"Sia i frutti precoci spagnoli sia quelli italiani non mostrano un gusto ottimale. Ogni anno, i costitutori immettono sul mercato tante nuove cultivar, precoci in particolare, che appaiono belle esteriormente ma che deludono a livello di sapore. Il rischio, per noi produttori, è quello che si abbassi l'asticella per tutta la categoria di prodotto", conclude Gallo.

Per maggiori informazioni: www.gallofrutta.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto